Il fumetto è contro il riscaldamento globale

presentata in questi giorni un'antologia che raccoglie circa 30 storie su tematiche ambientali

da , il

    fumetto contro il riscaldamento globale

    Anche il mondo del fumetto è contro il riscaldamento globale e lo fa alla sua maniera, con un’antologia di autori italiani intitolata “Global Warming” dedicata, come suggerisce il nome, al riscaldamento del pianeta Terra. Una antologia a fumetti dal taglio ambientalista che arriva dopo il vertice di Copenhagen che si è concluso in un nulla di fatto.

    L’antologia arriva in Italia in un periodo in cui mentre il mondo guarda ed investe nelle energie rinnovabili, il nostro paese punta al nucleare e privatizza l’acqua. Spesso però nel nostro paese il fumetto è associato a qualcosa di infantile e non adatto agli adulti; molti non capiscono che quando si deve salvaguardare l’ambiente o trattare tematiche legate all’ecologia non c’è differenza d’età, il problema è comune per tutti, e se un arte come il fumetto decide di schierarsi a favore, dobbiamo essere fieri.

    L’antologia non tratta solo le tematiche legate al riscaldamento globale e ai mutamenti climatici ma, essendo composta da ben 28 storie animate da circa 40 autori, è un opera di cui andare fieri e dimostra che anche il fumetto è una forma artistica a tutti gli effetti in grado di trattare tematiche difficili come quelle legate al mondo dell’ambiente.

    Al suo interno ci sono quasi 30 storie diverse di cui si parla di tematiche ambientali, ma non solo; le narrazioni toccano argomenti come la crisi economica, le diversità culturali, le interazioni tra popoli e guerre. Ad esempio il racconto di Otto Gabos, parla del disastro accaduto recentemente nel Golfo del Messico; Cristina Spanò ci racconta di una storia, vissuta da un punto di vista di un extracomunitario, ambientata a Rosarno e ancora la storia di Gianluca Romano dal titolo “La natura ci odia… e fa bene” ; mentre tra le più divertenti c’è la storia di Giorgio Rebuffi e del suo lupo Pugaciòff. Queste sono solo alcuni esempi delle storie che si trovano all’interno; lo scopo di Global Warming è quello di farci riflettere e, anche se ci riesce con un sorriso, lo fa a tutti gli effetti.