Google contro il riscaldamento globale

Google, che già sta investendo in aziende verdi, lancerà a breve un software che permetterà agli utenti di tenere sotto controllo il consumo di elettricità contribuendo al risparmio energetico ed auspicabilmente ad una diminuzione dell'emissione di gas serra

da , il

    Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters, Google si renderà ancora una volta protagonista di una rivoluzione tecnologica tinta di “verde”.

    Sarà pronto ben presto un nuovo software completamente gratuito ed open source che permetterà agli utenti di tenere costantemente sotto controllo il consumo di energia elettrica. Questo consentirà di migliorare l’efficienza energetica contribuendo, si auspica, ad abbattere il riscaldamento globale. Una maggiore attenzione ai consumi domestici di energia potrebbe far risparmiare all’utente dal 5% al 15% sulla bolletta mensile dell’energia elettrica e porterebbe ad una minore produzione di gas serra. Il colosso americano dei motori di ricerca non è nuovo a queste iniziative di carattere ecologico.

    Google infatti non solo collabora con l’Unep, l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di protezione ambientale, nell’ambito di progetti di monitoraggio grazie alla nota funzionalità “Earth” ma negli ultimi due anni ha investito dieci milioni di dollari in aziende che sono impegnate nella realizzazione di progetti e piani di produzione ecologici. Come la eSolar, una compagnia che si occupa di produrre vapore attraverso l’uso di pannelli solari. L’obiettivo finale è quello di generare energia da una fonte rinnovabile, come appunto quella solare, in maniera più conveniente rispetto a quella prodotta attraverso l’uso di fonti non rinnovabili come il carbone. La strada verso le emissioni zero è ancora lunga, ma qualcosa si sta muovendo. Anche su Google.