Gli animali strani spiaggiati in Nuova Zelanda

Gli animali strani spiaggiati in Nuova Zelanda

Gli animali spiaggiati in Nuova Zelanda suscitano una certa curiosità, perché non si riesce a capire bene a quale strana specie appartengano e come mai siano morti

da in Animali, Animali Selvatici, Animali Strani, Biodiversità, Conservazione ambiente
Ultimo aggiornamento:

    animali strani nuova zelanda

    Sono animali strani quelli che sono stati trovati spiaggiati in Nuova Zelanda. Non si sa bene a quale specie appartengano. Sono delle creature trasparenti, hanno una forma allungata, le zampe corte e degli occhi grandi e neri. Sono arrivati sulla baia di Lyall Bay, probabilmente portati dal vento, ma non si conosce qual è il motivo che li ha portati alla morte. Su questi animali inconsuete sono state fatte diverse ipotesi e si sono mobilitati anche degli esperti marini, che stanno cercando di capire di che cosa si tratti di preciso. Ma non si è riusciti a fare chiarezza.

    Alcuni hanno identificato questi animali con specie già viste, altri non esitano a definirli “alieni”. Non devono stupire queste specie animali sconosciute. Vi ricordate gli animali strani scoperti in India mostrati con le foto degli anfibi più bizzarri? Oppure avete presenti gli animali strani con le foto dei gatti fluo geneticamente modificati?

    Non ci dobbiamo meravigliare se la natura ci riserva delle sorprese di questo tipo. Tra l’altro non molto tempo fa, proprio in tema di animali strani, sono avvenute 5 nuove scoperte direttamente dal mare.

    E sugli animali spiaggiati in Nuova Zelanda c’è chi ha pensato alla specie dei Phronima o degli anfipodi Hyperia, una sorta di parassiti marini oppure all’Australis Themisto, dei predatori che si nutrono di placton e che da tempo vivono sulle coste della Nuova Zelanda.

    Di qualunque specie si tratti, questi animali di certo suscitano curiosità e non si può fare a meno di interrogarsi riguardo ad essi e sull’incredibile varietà con cui la natura riesce a manifestarsi a noi.

    339

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnimaliAnimali SelvaticiAnimali StraniBiodiversitàConservazione ambiente
    PIÙ POPOLARI