Gli alberi più strani del mondo: le foto più assurde

Gli alberi più strani del mondo: le foto più assurde

Molti sono gli alberi strani al mondo

da in Tutela Ambientale, piante

    Sono diversi gli alberi più strani del mondo, in grado di suscitare un senso di curiosità, sia per le loro forme particolari, che per l’ambiente in cui si ritrovano a crescere. Li potremmo definire dei veri e propri fenomeni della natura, che non perde tempo per darci una dimostrazione della propria spettacolarità. Viviamo in un pianeta capace di stupirci, ma molto spesso non ce ne rendiamo conto o non ne siamo consapevoli. In ogni caso basta fare un giro per il mondo, aiutati anche dalle potenzialità che il web mette a nostra disposizione, per comprendere fino in fondo quali meraviglie il mondo naturale ci riserva.

    Alcune piante si rivelano curiose per la loro conformazione. Basti pensare, a questo proposito, al Basket Tree. E’ stato piantato da Axel Erlandson, un agricoltore statunitense. Attraverso delle cure specifiche, incentrate soprattutto sulla crescita dei sicomori, si è ottenuto un risultato a dir poco sorprendente: un tronco caratterizzato da numerose cavità, come se si trattasse di una corteccia intrecciata.
    Da non dimenticare nemmeno il Baobab del Madagascar. In effetti, questo tipo di alberi costituisce una delle forme di vita più antiche presenti nel continente africano. Hanno delle basi di grandissime dimensioni, che da un certo punto di vista possono apparire sproporzionate rispetto ai rami. Tutto ciò serve a permettere ad essi di accumulare ingenti riserve d’acqua da utilizzare nelle stagioni più asciutte.
    Il cipresso Montezuma si trova, invece, in Messico, vicino alla città di Oaxaca. Può essere considerato l’albero che possiede il più grande diametro in tutto il mondo. Riesce a superare gli 11 metri. Per questi capolavori c’è bisogno di un’adeguata tutela. Nel 1994 le foglie stavano diventando gialle e cominciavano a cadere. Tuttavia si è riusciti a rimediare, grazie anche all’impegno degli abitanti del luogo, che hanno fatto di tutto per fornire più acqua.

    Il Dragon Tree ha un fogliame disposto come un ombrello. Gran parte di questi esemplari si trova sull’isola di Socotra, nello Yemen. Proprio qui c’è un habitat che favorisce il loro sviluppo. A buon diritto possono essere ritenuti una delle specie vegetali che non sono presenti in nessun’altra zona della Terra.

    Alcuni alberi si rivelano particolarmente interessanti per l’ambiente in cui si ritrovano a crescere. Un esempio è costituito da quelli di Ta Phrom. Essi si trovano presso delle rovine di un tempo sacro in Cambogia. Molti sono i turisti che sono affascinati dalla loro imponenza.
    Quello di Ténéré può essere considerato l’albero più isolato del mondo. Ha detenuto questo primato fino a quando è stato abbattuto da un furgone. Cresceva nel deserto del Sahara. Adesso in suo ricordo è stata posta una statua.
    Il Tree of Life ci fa vedere com’è possibile crescere in un habitat che si distingue per condizioni difficili. Lo possiamo rintracciare nel Bahrain, una zona desertica, nella quale per chilometri non germoglia nessun genere di vegetazione.

    Guarda anche:

    Avventure in cima agli alberi, i percorsi naturali a Berlino e a Londra
    Tree house, tu faresti una vacanza sugli alberi? [FOTO]

    579

    Case sugli alberi
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Tutela Ambientalepiante
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI