Gite fuori porta in Primavera: gli itinerari in bici

Molti sono gli itinerari che si possono percorrere in bicicletta in ogni parte d’Italia

da , il

    gite fuori porta primavera itinerari bici

    Le gite fuori porta costituiscono un’ottima occasione per stare a contatto con la natura, specialmente se si sceglie di lasciare l’automobile e di percorrere degli itinerari in bici. Da nord a sud in tutta Italia sono molte le tappe che possono essere percorrere avvalendosi di una forma di mobilità sostenibile a tutti gli effetti. Anche solo per poche ore, si può scegliere di visitare luoghi a portata di mano e di non incidere sull’ambiente con un impatto ambientale forte. Un modo per dare il nostro personale contributo al rispetto dell’ambiente nell’ambito della vita quotidiana.

    Gli itinerari in bicicletta al nord

    Al nord in particolare emerge l’Alto Adige, che è caratterizzato da 600 chilometri di piste ciclabili. Molto affascinante anche il contesto paesaggistico che distingue in Friuli la pista ciclabile che unisce la provincia di Pordenone e Vittorio Veneto. In Lombardia invece si possono improvvisare delle piacevoli escursioni nei parchi naturali del Mincio, dell’Adda e del Ticino. In particolare nel parco del Ticino ci sono dei tratti percorribili con le bici, per ammirare le bellezze naturali dell’area protetta.

    Molto interessante è anche il percorso che in Emilia Romagna unisce Piacenza e Rimini. Le strade secondarie favoriscono il relax, mentre si possono ammirare i castelli che una volta facevano parte del Ducato di Parma e di Piacenza. Un’esperienza capace di unire natura e cultura.

    Da consigliare è l’itinerario che comprende le Alpi bresciane, tra Adamello, Idro e Val Trompia, valicando una serie di passi e percorrendo in tutto tre valli. Anche questo un percorso totalmente ecocompatibile.

    Gli itinerari in bici al centro Italia

    Per chi ama, oltre la natura, anche il mare, l’ideale sarebbe seguire il tratto ciclabile che va dalla provincia di Grosseto al lido di Cala Violina, dove è possibile rintracciare un mare pulitissimo. Da non dimenticare nelle Marche la pista ciclabile che percorre cinque regioni: Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia. In questo modo si possono riscoprire le meraviglie della natura, abbandonando i ritmi frenetici delle città e immergendosi in un’atmosfera davvero suggestiva, segnata da ritmi prevalentemente naturali.

    I percorsi da percorrere in bici al sud Italia

    Tutto da vedere è il percorso che coinvolge il Monte Terminio, vicino ad Avellino. La partenza e l’arrivo possono essere costituiti dalla tappa di Serino. Si può ammirare il patrimonio ambientale posseduto dai monti Picentini. L’Italia sud orientale si presta bene agli itinerari in bicicletta. In particolare i punti di riferimento da tenere in considerazione sono rappresentati dal territorio tra Basilicata e Puglia, percorrendo i sentieri della Valle d’Itria e le colline di Matera.

    Nello specifico in Basilicata si possono effettuare escursioni presso i villaggi rupestri e sulla Murgia Materana, presso il massiccio del Pollino, attraversando le praterie e le foreste del Parco di Gallipoli Cognato e delle Piccole Dolomiti Lucane. Il tutto all’insegna della sostenibilità ambientale.