Formula 1: Codacons contro il Circuito di Roma

Formula 1: Codacons contro il Circuito di Roma

il Codacons si dimostra contrario all'attuazione del nuovo Circuito di Roma di Formula Uno

da in Emissioni, Inquinamento Acustico, Inquinamento Ambientale, Inquinamento Atmosferico, Primo Piano, Monitoraggio ambientale
Ultimo aggiornamento:

    Codacons dice “no” al Circuito Roma di F1. Ritiene infatti che i tempi non siano maturi per far ospitare alla Capitale d’Italia un Gran Premio di Formula Uno nel 2012 (non è poi così distante). Sul sito ufficiale, lo stesso Codacons annuncia di usare il pugno di ferro contro i promotori di questa iniziativa sportiva. Si legge, in particolare, che verrà fatto ricorsi al TAR del Lazio per qualsiasi tipo di autorizzazione alla corsa. Da cosa scaturisce tanta avversione verso il Circuito di Roma? Nulla a che vedere con la concorrenza al Circuito di Imola, bensì per questioni legate più che altro all’ambiente.

    Ecco quanto sottolineato nella nota pubblicata: “Già Roma ha i suoi bei problemi fra traffico caotico, manifestazioni quotidiane, scioperi a giorni alterni degli autoferrotranvieri e via dicendo. Aggiungere un altro fastidio a quelli che ogni giorno subiscono i cittadini ci pare inopportuno. Realizzare un Gp nella Capitale avrebbe ripercussioni enormi su diversi fronti: prima di tutto sul piano dell’inquinamento ambientale e acustico generato dall’evento e dalla sua organizzazione; poi su quello della viabilità, con inevitabili conseguenze per l’intera zona dell’Eur, e infine per i cittadini, specie i residenti, costretti a subire blocchi della circolazione, deviazioni e problemi di varia natura legati alla realizzazione del tracciato e della gara”.

    Immagini tratte da:
    derapate.it

    255

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EmissioniInquinamento AcusticoInquinamento AmbientaleInquinamento AtmosfericoPrimo PianoMonitoraggio ambientale Ultimo aggiornamento: Venerdì 25/12/2009 01:40
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI