Foreste più belle del mondo: i paesaggi più spettacolari del pianeta [FOTO]

Foreste più belle del mondo: i paesaggi più spettacolari del pianeta [FOTO]

Fra le foreste più belle del mondo, ne possiamo ricordare alcune, che sono caratterizzate da paesaggi davvero spettacolari e da una biodiversità incredibile

da in Biodiversità, Parchi Naturali, Tutela Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    Quelle da considerare come le foreste più belle del mondo sono tante. Il nostro pianeta ci offre paesaggi straordinari, in grado di suscitare in noi molte emozioni. Che cosa c’è di più bello di trovarsi di fronte allo spettacolo della natura? Non si tratta soltanto di poter sperimentare sensazioni di tranquillità, ma anche di scoprire quanto portentosi possano essere gli ambienti che possiamo rintracciare sulla Terra, con la loro biodiversità incredibile.

    La foresta amazzonica si estende in Sud America, lungo un’area che va oltre i 7 milioni di chilometri quadrati. Viene considerata “il polmone verde della Terra”. Infatti quest’area naturale ha una funzione molto importante. Si tratta di assorbire l’anidride carbonica e di rilasciare ossigeno in straordinaria quantità. La sua azione riesce a mitigare gli effetti negativi dell’inquinamento e del riscaldamento globale. In essa vive un quinto degli uccelli del mondo ed è possibile trovare molte specie animali. Anche le specie vegetali sono tantissime: 75.000 tipi differenti di alberi. Purtroppo deve ancora essere portata avanti una lotta dura contro la deforestazione, che compie sempre più danni nell’ambito di questo ecosistema così essenziale per il nostro pianeta.

    La foresta di Erawan si trova in Thailandia. Presenta una straordinaria varietà di specie animali, fra le quali possiamo ricordare i gibboni, i macachi, i cobra e gli elefanti. E’ collocata all’interno di uno splendido parco nazionale e una delle sue maggiori attrazioni è costituita dalle cascate a sette strati. E’ possibile anche nuotare nelle piscine create dalle cascate stesse. Le vasche naturali formano una scenografia davvero bella, all’interno di un parco che si sviluppa su una superficie di 550 chilometri quadrati.

    Costituisce una riserva in Costa Rica.

    Si estende per 10.500 ettari, presentando dei dislivelli, che vanno dai 600 ai 1800 metri. E’ divisa in sei zone ecologiche molto particolari. Il 90% della sua superficie è rappresentato dalla foresta vergine. L’ambiente che si può vedere appare piuttosto suggestivo, anche perché è caratterizzato da delle fitte nebbie. La zona presenta una straordinaria ricchezza biologica e, nel 1972, l’area naturale protetta è stata creata proprio con lo scopo di preservare tutta la sua biodiversità.

    E’ una stupenda foresta pluviale, che può vantare origini molto antiche. Alcuni degli alberi che possiamo trovare in questa zona in Canada hanno anche 800 anni di età. E’ una foresta che si distingue anche per la presenza di cedri rossi e per dei sentieri percorribili dai visitatori. Questi ultimi possono imbattersi in alcuni animali peculiari, che hanno proprio qui il loro habitat naturale. A questo proposito si possono ricordare il puma, l’orso bruno e il picchio.

    La foresta nera si trova in Germania ed occupa uno dei più ampi massicci nei rilievi centrali del Paese. E’ ricca di laghi e corsi d’acqua ed è divisa in tre parti da due fiumi. Il Kinzig rappresenta il confine tra la parte settentrionale e la foresta nera centrale. Il fiume Dreisam separa, invece, la parte più meridionale di questa area naturale. Proprio qui si trovano le cime più elevate. Questo posto è caratterizzato per una varietà di paesaggi e di colori, che lo rendono veramente apprezzato da molti: non a caso costituisce una delle mete turistiche più visitate dell’Europa centrale.

    610

    Alberi più strani del mondo
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BiodiversitàParchi NaturaliTutela Ambientale
    PIÙ POPOLARI