Festa della mamma regali solidali: per un pensiero bello e buono

Ci sono molte idee per i regali della festa della mamma equosolidali, dalle azalee per la ricerca contro il cancro alle rose certificate Fairtrade

da , il

    festa della mamma regali solidali

    Per la festa della mamma è possibile fare dei regali solidali molto interessanti. Si tratta di fare in modo che questa ricorrenza diventi non solo un’occasione di consumo, ma possa rappresentare un momento in cui si pensa anche agli altri, propugnando un’idea di benessere collettivo capace di far bene e di affermare i valori della solidarietà. Vediamo qualche idea a questo proposito.

    Azalee per AIRC

    Domenica 11 maggio l’AIRC, associazione italiana per la ricerca sul cancro, aspetta tutti quanti, per comprare delle azalee, il ricavato della cui vendita andrà a finanziare la ricerca scientifica contro i tumori femminili. Gli studi medici hanno fatto molto negli ultimi decenni, per rendere il cancro sempre più curabile. Ci sono in quest’ambito più di 90 progetti di ricerca attivi e soprattutto si vuole puntare sulla prevenzione. Ecco perché l’AIRC ha messo a disposizione 600.000 piantine, simbolo della lotta contro i tumori femminili, che aspettano gli italiani nelle piazze. Insieme alla piantina si riceverà un opuscolo con i consigli degli esperti sia per la prevenzione che per la diagnosi precoce dei tumori.

    Rosa Fairtrade

    Una rosa è sicuramente un ottimo regalo per le nostre mamme. Con le rose speciali certificate Fairtrade, che sono completamente equosolidali, possiamo contribuire a sostenere le donne del Kenya. Le rose possono essere acquistate nei supermercati Coop e assicurano sia il rispetto dell’ambiente che dei lavoratori. Non bisogna, infatti, ignorare che proprio molte rose vendute anche in Italia arrivano da Paesi africani e sono coltivate sfruttando i lavoratori e con conseguenze per l’ambiente attraverso l’uso di pesticidi e diserbanti.

    La scatola piena di vita

    Intervita Onlus, attraverso il sito lascatolapienadivita.it, propone l’opportunità di aiutare le donne che muoiono di parto, a causa delle complicazioni. Per 500.000 donne ogni anno la situazione da questo punto di vista è molto difficile, perché non hanno la possibilità di partorire in sicurezza. Possiamo fare qualcosa per aiutarle attraverso l’acquisto di un regalo, il cui ricavato va a loro vantaggio.

    Albero con Tree Nation

    Con Tree Nation potrete regalare un albero. Si tratta di un’iniziativa molto interessante, per fare in modo che la ricorrenza festiva diventi l’occasione giusta per fare del bene al nostro pianeta, agendo contro la deforestazione. Non si può ignorare che questa sia una delle cause dei cambiamenti climatici. Ma come fare? Tree Nation è un gruppo ecologista che porta avanti in tutto il mondo dei progetti per contrastare i mutamenti del clima e per aiutare le economie locali. L’obiettivo principale è quello di coinvolgere la comunità nel piantare alberi. Una soluzione facile, di cui l’ecosistema può beneficiare. In occasione della festa dedicata a tutte le mamme, possiamo compiere un gesto ecosolidale, regalando un albero a chi ci ha aiutato a crescere. Basta visitare la piattaforma dedicata all’evento e scegliere la pianta che più ci piace. L’organizzazione provvederà a sostenere in questo modo campagne di piantagione in Niger, in Nicaragua, in Colombia, in Madagascar e in Costa Rica.

    Tra l’altro c’è la possibilità di poter seguire l’andamento della nostra azione attraverso la visualizzazione di un alter ego virtuale dell’albero scelto. Utilizzando le risorse online, si può associare un messaggio virtuale come dedica per la mamma, la quale riceverà il tutto via e-mail, con allegato il certificato PDF di piantagione.

    Il nostro gesto va a beneficio della sostenibilità ambientale, su un tema piuttosto grave. Lo dimostrano i dati, perché, anche se nella Foresta Amazzonica si è visto che il taglio indiscriminato delle piante nel 2012 è calato in 12 mesi del 23%, la situazione rimane di emergenza. Un rapporto della FAO relativo agli ultimi anni e in particolare agli ultimi dieci anni, ha messo in evidenza che dal 2000 al 2010 sono andati perduti ogni anno 13 milioni di ettari di foreste. Ad essere colpiti sono stati soprattutto l’Africa e il Sud America (rispettivamente 3,4 milioni e 4 milioni di ettari in meno). Le foreste rappresentano, nel loro insieme, i più importanti serbatoi di carbonio del nostro pianeta. Sono in grado di immagazzinarne circa 289 gigatonnellate. L’impegno non deve mai mancare e in molti hanno cercato di fare qualcosa. Dal 2000 sono 76 i Paesi che hanno deciso di redigere o di rivedere le politiche forestali.

    Guarda anche:

    Regali per la festa della mamma fai da te: 10 idee [FOTO]Lavoretti per la festa della mamma fai da te: idee semplici da realizzare [FOTO]Lavoretti per la festa della mamma con materiale riciclato: 5 idee [FOTO]
    Lavoretti per la festa della mamma fai da te