Falsi miti alimentari: i più famosi per un consumo consapevole [FOTO]

Ci sono diversi falsi miti alimentari

da , il

    Ci sono molti falsi miti alimentari. Conoscerli e sapere la verità intorno ad essi è fondamentale, per portare avanti un consumo consapevole. Alla base ci sono alcune regole da seguire, che ci aiutano a consumare poco e meglio, per non sprecare e non mettere, quindi, a rischio le risorse che la natura ci dà. Passiamo in rassegna alcuni di questi falsi miti che riguardano da vicino la nostra alimentazione.

    Pane e pasta fanno ingrassare

    E’ un errore credere, come si fa comunemente, che pane e pasta fanno ingrassare e che, quindi, per un’alimentazione sana, bisognerebbe evitarli. Questi cibi forniscono al nostro organismo zuccheri e carboidrati, che costituiscono la più importante fonte di energia, su cui il nostro corpo può contare. Proprio per questo motivo dovrebbero costituire più del 50% delle calorie quotidiane. Naturalmente non bisogna esagerare, ma occorre ricordarsi che, se non mangiamo pane e pasta a sufficienza, il nostro organismo si affatica. A questo proposito possiamo ricordare anche che generalmente i grissini vengono ritenuti più leggeri del pane, ma, anche se tutto ciò può corrispondere a verità, non bisogna dimenticare che i grissini sono anche ricchi di strutto e di sale.

    La frutta non fa ingrassare

    Si ritiene nel senso comune che la frutta sia alla base delle diete ipocaloriche, perché non contiene grassi e, quindi, è meno calorica. Tuttavia non va dimenticato che alcuni frutti contengono anche carboidrati. Tra l’altro il discorso non vale soltanto per banane, fichi, uva e cachi, generalmente indicati come ricchi di calorie. Il senso della questione è più generale. Di certo mangiare due o tre frutti al giorno è fondamentale per un apporto corretto di vitamine e sali minerali, ma anche in questo senso non si dovrebbe esagerare.

    Saltare i pasti aiuta a dimagrire

    Non è assolutamente vero che per dimagrire è utile saltare i pasti. Infatti, in questo modo, il metabolismo rallenta e il nostro organismo comincia ad accumulare qualunque cibo consumiamo. Il risultato che ne consegue consiste nell’aumento di peso. E’ sempre conveniente mantenere una certa regolarità nei pasti, facendone tre principali e due spuntini. Si ritiene anche che mangiare di notte faccia ingrassare. In realtà non è completamente vero, perché sia di mattina che di sera le calorie che introduciamo sono sempre le stesse.

    Le uova fanno aumentare il colesterolo

    Spesso si sente dire che chi ha un alto livello di colesterolo non debba mangiare le uova, perché esse ne contengono molto. E’ vero che le uova abbondano di colesterolo, tuttavia il nostro corpo è in grado di regolarsi. In fin dei conti un uovo sodo ha appena 75 calorie e, quindi, non potrebbe influire più di tanto sull’apporto di grassi, da arrivare ad essere nocivo. Vale sempre la regola che in tutto c’è misura.

    Bere 2 litri di acqua al giorno a vantaggio della salute

    L’acqua certamente è salutare per il nostro organismo, perché aiuta a migliorare la pelle, a perdere peso e contribuisce notevolmente al processo di disintossicazione dell’organismo. E’ sbagliato, comunque, credere che per tutti valga la regola, secondo la quale è opportuno berne almeno 2 litri al giorno. Ogni organismo è diverso dall’altro, per cui a volte basta bere anche una quantità minore di acqua, per pensare al benessere individuale. E’ da tenere presente che è falso anche il mito, in base al quale bere acqua a pranzo faccia ingrassare. L’acqua non ha, infatti, calorie, per questo il suo effetto nell’organismo è sempre lo stesso, in qualunque momento della giornata. Tra l’altro, se ne beviamo una moderata quantità durante i pasti, possiamo favorire la digestione.

    Un gelato può sostituire la cena

    Capita, specialmente quando si va di fretta, di mangiare un gelato oppure un dolce, al posto di ricorrere ad una cena completa. Si pensa, infatti, che un gelato possa sostituire un pasto. Tutto ciò è vero fino ad un certo punto. Le calorie sono quasi identiche, però dal punto di vista della qualità sicuramente fare una cena completa è più importante. Proprio per questo abitudini di tal genere non dovrebbero essere ripetute di frequente.

    Ananas e pompelmo per sciogliere i grassi

    Per molti quello di sciogliere i grassi e di perdere peso costituisce un obiettivo da raggiungere. Per questo motivo si è soliti tenere in considerazione tutte quelle teorie, che sembrano porsi come una soluzione del problema. Fra queste, prevale la convinzione che l’ananas e il pompelmo riescano a sciogliere più facilmente i grassi e, quindi, consentirebbero di dimagrire più velocemente. In realtà questi frutti hanno molte proprietà importanti, però non è vero che facciano dimagrire in maniera più rapida. Questa capacità non è propria di nessun alimento. L’unico modo per eliminare il grasso di troppo consiste nel bruciare molte calorie, dedicandosi al movimento e allo sport.