Fa’ la cosa giusta 2013: ecco cosa trovate alla fiera del consumo critico [FOTO]

Fa’ la cosa giusta 2013: ecco cosa trovate alla fiera del consumo critico [FOTO]

Torna a Milano Fa' la cosa giusta, dal 15 al 17 marzo 2013 si svolge la decima fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili

da in Sviluppo Sostenibile, Fa' la cosa giusta 2013
Ultimo aggiornamento:

    Torna Fa’ la cosa giusta, la fiera del vivere green e del consumo critico, che è arrivata con il 2013 alla sua decima edizione. Due padiglioni della FieraMilanoCity mostrano al pubblico tutte le diverse sfaccettature di una scelta di vita attenta all’ambiente: dalla mobilità sostenibile al biomattone, dai cosmetici naturali al riciclo creativo di ogni tipo di “rifiuto”, dalla raccolta differenziata alla riduzione degli sprechi in cucina, passando anche attraverso laboratori pratici per grandi e piccini. Guardando la fotogallery avete un assaggio di quello che potrete trovare fino a domenica 17 marzo.

    L’evento, organizzato da Terre di mezzo Eventi e Insieme nelle Terre di mezzo onlus, in questa edizione ha puntato molto sulla mobilità a basso impatto ambientale: lo spazio “Mobilità Sostenibile” mostra tutte le diverse alternative ai mezzi inquinanti, dalla bicicletta allo scooter elettrico, passando ad esempio per innovativi mezzi di car sharing. Quest’ultimo è il caso di Car2go, un diverso modo di concepire i piccoli spostamenti in città, senza postazioni di noleggio fisse, con una tessera che prevede un costo d’adesione di 19 euro senza nessun altro rinnovo periodico, e 29 centesimi al minuto per ogni servizio. Car2go ha vinto il Premio Innovazione Amica dell’Ambiente 2012 promosso da Legambiente in parternariato con Confindustria, Regione Lombardia, Politecnico di Milano, Università Bocconi. Il progetto, già attivo a livello mondiale, sta aspettando di trovare una sede fissa nel nostro Paese per essere messa in pratica definitivamente.

    Passando poi allo spazio della moda alternativa, potrete trovare cotone biologico, scarpe, abbigliamento e accessori che hanno deciso d’intraprendere la strada del “diverso ma bello” con un settore dedicato anche al vegan in tutto e per tutto, dai materiali alle rifiniture, tutto rigorosamente green. Non poteva mancare il riciclo creativo. Molto interessanti le idee proposte dai ragazzi torinesi di Crosser, che riutilizzano tantissimi materiali dalle bici, creando infradito, cinture, braccialetti, collane e porta cellulari dalle camere d’aria. Particolari anche i progetti milanesi, come quelli di UseDesign, che crea complementi d’arredo con stoffe e materiali riciclati, o lampade costruite con piatti e stoviglie che non utilizziamo più. Il messaggio di fondo è che tutto può diventare qualcos’altro, dal telo delle barche a vela al più impensabile rifiuto di plastica.

    Ogni giorno poi vengono organizzati, con la collaborazione dei diversi stand ed esperti presenti alla manifestazione, laboratori pratici per imparare ad esempio a creare dei veri e propri cosmetici fai da te, ma anche a ridurre gli sprechi alimentari, come quelli del Sesi Cozinha Brasil, dove vengono proposte ricette che recuperano la buccia d’ananas, di banana e d’anguria.

    Viene dato tanto spazio alla cosmesi naturale e bio. Qui, possiamo incontrare ad esempio progetti come quello Latte e Luna, che produce a Sabaudia cosmetici anidri, atossici, a base vegetale e privi di qualsiasi conservante, silicone o derivato dal petrolio. Grazie a una collaborazione con Skin Eco, Associazione Internazionale di Dermatologia Ecologica, oltre alle due linee che sta già proponendo, “Take Care” ed “Every Day perfect”, sta mettendo a punto una linea per soggetti oncologici. Facendo un piccolo salto geografico dalla Sabaudia alla Toscana, arriviamo ad esempio a Prima Spremitura Bio, che utilizza come ingrediente principale l’Olio Extravergine di Oliva “Toscano IGP” Biologico, trasferendo sulla pelle tutti i benefici dei principi attivi di questa materia prima sulla nostra pelle, grazie alle sue proprietà antiossidanti, con la linea viso certificata biologica Natrue.

    A Fa’ la cosa giusta troverete anche proposte innovative per il rispetto dell’ambiente con la raccolta differenziata per creare un legame virtuoso con il territorio d’appartenenza, come quello di Fareraccolta.it. Il progetto cerca di dare un vantaggio economico a chi differenzia in maniera corretta, ma anche a chi decide d’aderire all’iniziativa. Il cittadino si può recare in una delle macchine di Fareraccolta, inserire il rifiuto, e ritirare, per ogni pezzo, un buono sconto di dieci centesimi da spendere negli esercenti del circuito. Sempre nell’analisi scrupolosa dell’ambiente che ci circonda, troverete Fem2Ambiente, un’azienda spin off dell’Università Bicocca di Milano, che cerca di tradurre la ricerca scientifica in servizi e prodotti per la tutela ambientale nella vita di tutti i giorni, come l’analisi dell’acqua o del Radon, un gas radioattivo naturale, definito dall’Oms come la seconda causa di tumore al polmone dopo il fumo di sigaretta.

    751

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Sviluppo SostenibileFa' la cosa giusta 2013
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI