Energie rinnovabili in USA: università, comuni e società

Negli States non è solo questione di risparmiare energia

da , il

    Negli States non è solo questione di risparmiare energia. Secondo i dati di Scientific American sempre più società, agenzie governative ed interi centri urbani si stanno convertendo all’utilizzo di energie che vengano da fonti rinnovabili.

    L’Agenzia statunitense per la protezione dell’ambiente ha pubblicato una lista dei maggiori utilizzatori di energia pulita. Il modo più diretto di rendere maggiormente sostenibile il consumo di energia è quella di produrla da sé, ad esempio installando pannelli solari o utilizzando biogas. Un metodo più indiretto è quello di ottenere potenza dai produttori di energie alternative, come quelle generate dagli impianti eolici.

    Alcuni esempi di compagnie che utilizzano energie alternative sono rappresentati da Intel, la società di ICT produttrice della maggior parte dei processori Windows, la Dell e la PepsiCo. Intel ha scelto di comprare energia verde per circa 1.3 milioni di kWh, il 46% della potenza totale utilizzata per la propria produzione. PepsiCo, che è un ramo separato dalla Pepsi Cola, si avvale di energia verde già dal 2007 e la percentuale della potenza utilizzata è pari al 100%. La Dell ha dichiarato guerra alle fonti fossili nel 2008, comprando crediti energetici, riducendo le emissioni e dimostrando che l’energia verde non sempre è sinonimo di costi extra dal momento che utilizzando energie rinnovabili ha conseguito un risparmio di 3 milioni di dollari.