Energie rinnovabili: in crescita a discapito delle emissioni

I dati diffusi dall’European Environment Agency mettono in evidenza che nei Paesi dell'Unione Europea le emissioni sono in calo, mentre l'uso delle energie rinnovabili ha registrato un aumento

da , il

    unione europe energie rinnovabili emissioni

    Nell’Unione Europea le energie rinnovabili stanno andando incontro ad un periodo di grande sviluppo, mentre le emissioni tendono a ridursi. Sono questi i dati interessanti resi noti dall’European Environment Agency. Le ragioni del verificarsi di una tendenza di questo genere sono da rintracciare nella crisi economica che ha colpito i Paesi Europei. La crisi avrebbe determinato un calo della produzione. In questo modo si sarebbe verificata una riduzione dell’immissione di sostanze inquinanti nell’atmosfera. Un passo avanti importante per la salvaguardia dell’ambiente.

    Ci sono in sostanza tutte le condizioni per poter ben sperare di raggiungere l’obiettivo della riduzione delle emissioni del 20% entro il 2020. In particolare a determinare questa situazione favorevole per la tutela ambientale sarebbe stata la riduzione dell’impiego dei combustibili fossili e del carbone, che ha una parte fondamentale nella produzione di sostanze inquinanti. Buone notizie anche sul fronte delle energie rinnovabili, che registrano un incremento pari all’8,3%.

    Le fonti di energia rinnovabili rappresentano una preziosa risorsa da sfruttare in nome della conservazione dell’ambiente. Poter contare su adeguati investimenti in relazione alle eco-energie significa poter contare anche su opportunità importanti per garantire il rispetto dell’ambiente.

    Se la crisi economica ha favorito la riduzione delle emissioni, è comunque un dato di fatto che non deve far trascurare di pensare all’attuazione di specifiche strategie per la lotta all’inquinamento. Una sfida per il futuro che deve iniziare da ora, se vuole essere veramente efficace.