Energie rinnovabili: il governo scozzese alza gli obiettivi

Il governo scozzese decide di alzare la posta in palio nel tavolo delle energie rinnovabili: l'80% dell'energia proverrà da fonti verdi entro il 2020!

da , il

    Il governo scozzese sempre più ottimista sul futuro delle rinnovabili

    Il governo scozzese si fa più ambizioso in tema di energie rinnovabili. Ad onor di cronaca, infatti, occorre rilevare come negli ultimi giorni le autorità del Paese europeo abbiano innalzato ulteriormente i propri target di conseguimento di lodevoli risultati in materia di sviluppo ecosostenibile, sostenendo che entro il 2020 il Paese dovrà soddisfare l’80% del proprio fabbisogno energetico attraverso lo sfruttamento delle energie provenienti da fonti rinnovabili.

    La nuova scommezza scozzese, già sintetizzata dai giornali come una “rivoluzione dell’energia rinnovabile“, rischia inoltre di essere tutt’altro che una mossa azzardata.

    Già oggi, infatti, il Paese riesce a vantare una capacità energetica rinnovabile pari a oltre 7GW, con importanti progetti in fase di implementazione in grado di espandere in maniera significativa le potenzialità attuali.

    Anche per questo motivo, pertanto, il governo scozzese ha deciso di inasprire i propri obiettivi ecocompatibili, alzando dal 50% all’80% il target di soddisfacimento del fabbisogno energetico con le fonti rinnovabili.

    Il precedente obiettivo – ricordiamo – fu fissato nel corso del 2007 quando, probabilmente, pochi stimavano una così forte crescita di alcuni segmenti “verdi” come, in particolare, quello dell’energia eolica.