Energie rinnovabili: i Comuni italiani stanno meglio del previsto

Energie rinnovabili: i Comuni italiani stanno meglio del previsto

Come ogni anno, Legambiente ha sviluppato e reso pubblico il proprio report sui Comuni Rinnovabili

da in Energia Eolica, Energia Solare, Energie Rinnovabili
Ultimo aggiornamento:

    Energie rinnovabili

    Come ogni anno, Legambiente ha sviluppato e reso pubblico il proprio report sui Comuni Rinnovabili. Contrariamente a qualche timore della vigilia, l’immagine italiana che fuoriesce dal Rapporto annuale non risulta esser sostanzialmente deteriorato sul fronte energetico, dimostrando anzi come i piccoli e i medi centri abitati si stiano dando molto da fare per supportare una loro crescita maggiormente ecocompatibile.

    Ma veniamo ai numeri. Il primo dato che colpisce è quello dei comuni che – all’interno delle rispettive aree urbane – ospitano almeno un impianto per la produzione di energia da fonti rinnovabili, e in particolar modo solare.

    L’edizione 2010 ribaltava un dato relativo all’esistenza di poco meno di 7 mila comuni “eco-energetici” (per l’esattezza, 6.993), mentre l’edizione 2011 del Rapporto trascina il dato a quota 7.661 municipi, con una crescita che sfiora la doppia cifra.

    Come sopra anticipato, la stragrande maggioranza dei comuni eco-energetici si è dedicata al solare, anche se non mancano le installazioni di biomasse e biogas (circa una ogni sette comuni), quelle mini-idroelettriche, l’eolico e le sonde geotermiche.

    Il fotovoltaico è comunque regina delle energie rinnovabili, trovando spazio all’interno dell’89% dei Comuni italiani. Leadership incontrastata per il comune di San Bellino, a Rovigo, con una media di 58,4 MW ogni 1000 abitanti.

    Il documento di Legambiente è disponibile a questo collegamento:

    Rapporto Comuni Rinnovabili 2011

    278

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Energia EolicaEnergia SolareEnergie Rinnovabili
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI