Energia eolica: previsto boom di produzione grazie a La Niña

Grazie a La Nina la produzione di energia eolica degli Stati Uniti dovrebbe poter conseguire buoni ritmi di incremento nel corso della prima parte del 2011

da , il

    Gli effetti di Nina sull'eolico statunitense

    Un report della 3Tier Information Service sostiene che nei primi tre mesi del prossimo anno la produzione di energia eolica subirà un forte incremento. La determinante di questo previsto boom nell’output eolico è riconducibile alle condizioni meteo di inizio 2011, che saranno fortemente influenzate dal passaggio delle correnti de La Niña.

    Le imprese produttrici di energia eolica negli Stati Uniti potranno così sfruttare adeguatamente i propri impianti nel corso della primissima parte del 2011, con velocità medie del vento superiori al normale grazie a un fenomeno per certi versi nato da ragioni opposte a quelle che caratterizzarono, tempo fa, El Niño.

    Le condizioni meteo saranno infatti contraddistinte da un abbassamento delle temperature delle acque di superficie nella parte orientale tropicale dell’Oceano Pacifico, che nella gran parte del territorio statunitense dovrebbe provocare un incremento medio della velocità del vento pari al 10% rispetto a quanto ordinariamente riscontrato.

    Ad ogni modo, nel corso delle prossime settimane verranno pubblicate nuove stime circa il potenziale andamento della produzione dell’energia eolica nel Nord America, per un 2011 che si preannuncia in grado di battere le soglie dell’anno in corso.