Energia eolica: nuove stime grazie al report 2010-2015

Energia eolica: nuove stime grazie al report 2010-2015
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

energia-eolica-nuove-stime-2015

E’ da poco disponibile l’ultima edizione del report Global Wind Turbine Gearbox Market Outlook (realizzato da Markets and Markets), un’analisi che, da oggi fino a cinque anni, cerca di prevedere quel potrà essere lo sviluppo del segmento dell’energia eolica all’interno dei vari comparti che compongono il mondo delle energie rinnovabili. Il report sostiene che il segmento otterrà una rapida crescita nel corso dei prossimi anni, con uno sviluppo che nello scorso decennio si è caratterizzato per una prevalenza in doppia cifra, e con un trend che dovrebbe essere confermato per (almeno) il prossimo quinquennio, anche se non si escludono revisioni nei prossimi aggiornamenti.

Intanto, però, l’analisi ricorda che nel 2009 sarebbero stati installati 38.343 MW di capacità di produzione di energia eolica da turbine, portando la capacità energetica complessiva mondiale di tale comparto a superare la soglia dei 158.000 MW.

Questa rapida crescita del segmento dovrebbe pertanto favorire i business degli operatori del settore oltre, naturalmente, a ridurre il fabbisogno energetico soddisfatto attraverso il ricorso a fonti di energia inquinanti, come ad esempio il petrolio.

Sul fronte più prettamente pratico, l’analisi lascia tuttavia lo spazio a diversi scenari, i quali potrebbero tuttavia dipendere dalla creazione o meno di una sinergia tra i diversi attori del comparto: quanto sopra sottointende, in altri termini, all’esistenza di potenziali ecoincentivi a sostegno del segmento, oltre a investimenti di natura privata che dovranno essere agevolati – prosegue il report –dalle agenzie governative.

297

Vedi anche:

L'uomo e la distruzione dell'ambiente in un video

La Terra prima dell'arrivo del'uomo aveva un certo equilibrio. Dalla sua comparsa l'uomo ha iniziato a sfruttare le risorse naturali senza nessun rispetto per quell'equilibrio naturale. Il mondo è diventato un cimitero. Sulle note di "In the Hall of the Mountain King" di Edvard Grieg questo video osserva la distruzione del nostro bellissimo pianeta per colpa delle scelte scellerate dell'essere umano. La clip è stata prodotta da Steve Cutts.

FacebookTwitter

Fonte | OnlinePRNews

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Lun 15/11/2010 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici