Energia eolica: dall’Università di Edinburgo gradite novità sull’offshore

Energia eolica: dall’Università di Edinburgo gradite novità sull’offshore

Uno spinout da Edinburgo ha prodotto nuove turbine ultra leggere, che presto potrebbero esser applicate su scala industriale

da in Energia Eolica, Energie Rinnovabili, Parco eolico
Ultimo aggiornamento:

    Novità sull'energia eolica da uno spinout dell'Università di Edinbugo

    Un progetto partito dall’Università di Edinburgo potrebbe presto giocare un ruolo determinante in un più massiccio sviluppo dello sfruttamento dell’energia eolica offshore. Un team di ricercatori avrebbe infatti sviluppato una nuova tecnologia applicata alle turbine da 6MW, che potrebbe incrementare l’efficienza dei nuovi impianti eolici offshore nella produzione di energia elettrica dall’utilizzo continuo della forza del vento.

    La NGenTec, questo il nome dello spin-out universitario, ha infatti dichiarato alla stampa di aver concluso un accordo preliminare con un “importante partner industriale” (il cui nome non è ancora stato reso noto), finalizzato alla realizzazione di un prototipo delle nuove turbine.

    Derek Shepherd, fondatore dello spin-out, non ha fornito ulteriori dettagli sul parter individuato, ricordando esclusivamente che si tratta di una delle principali compagnie produttrici nel settore, e che i lavori di costruzione del prototipo dovrebbero terminare entro il mese di luglio del prossimo anno.

    Maggiori dettagli sono invece stati forniti sugli studi compiuti da NGenTec, che ha progettato una turbina i cui elementi principali sono il 50% più leggeri di quelli tradizionali, e che apporta alcune significative novità energetiche sul campo dell’eolico offshore.

    Terremo d’occhio il progetto, e vi informeremo appena saranno disponibili ulteriori novità.

    262

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Energia EolicaEnergie RinnovabiliParco eolico
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI