Emissioni: combatterle a vantaggio della salute

Esperti mondiali mettono in evidenza che la lotta alle emissioni deve essere portata avanti non solo per tutelare l'ambiente, ma anche per salvaguardare la salute della comunità mondiale

da , il

    emissioni salute

    Le emissioni vanno combattute anche a vantaggio della salute. È questa la conclusione a cui sono arrivati diversi esperti mondiali che hanno elaborato un documento, che mira ad analizzare il rapporto tra emissioni di anidride carbonica, cambiamenti climatici e salute. Il documento dell’Inter Academy Medical Panel nello specifico afferma che i benefici per la salute che si otterrebbero contrastando le emissioni sarebbero in grado di compensare in larga parte i costi che strategie di questo tipo, volte alla sostenibilità ambientale, sembrano implicare per i Paesi disposti ad attuarle.

    Inoltre si può leggere che la convinzione dei costi eccessivi legati a questi interventi è spesso errata. Secondo il WWF i livelli di emissioni del 2020 supereranno quelli di emergenza. Ecco perché la questione non può essere affatto trascurata. D’altronde il documento in questione spiega come fare a ridurre le emissioni, fornendo anche esempi concreti, i quali dovrebbero essere tenuti in considerazione. Ad esempio circa 2 milioni di individui potrebbero essere salvati, se in India venissero introdotti 150 milioni di forni a bassa emissione.

    Molti i vantaggi anche per quanto riguarda la mobilità sostenibile. Si calcola infatti che la riduzione dell’uso delle automobili private potrebbe contribuire notevolmente a ridurre la percentuale di malattie croniche. Anche se le emissioni di CO2 sono risultate in diminuzione nel 2009, c’è ancora molto da fare per la tutela dell’ambiente e della salute.

    Spesso infatti si tende a considerare solo i mutamenti climatici come conseguenza dell’inquinamento dell’aria, ma non bisogna dimenticare che i danni sono ingenti anche per la salute di chi vive in un dato ambiente inquinato.