Ecomondo 2012: Green Totem, i nuovi sistemi per la raccolta differenziata [FOTO & VIDEO]

Ecomondo 2012: Green Totem, i nuovi sistemi per la raccolta differenziata [FOTO & VIDEO]

Nel corso della fiera di Rimini Ecomondo 2012 verranno presentati due nuovi sistemi da parte di Eurven

da in Ecomondo, Rifiuti, Sostenibilità Ambientale, Sviluppo Sostenibile
Ultimo aggiornamento:

    Mercoledì 7 novembre, nell’ambito della fiera Ecomondo 2012, saranno presentati da Eurven nuovi sistemi per la raccolta differenziata ecosostenibili. Si tratta di Green Totem, un metodo che presenta delle caratteristiche a base di tecnologia e di un macchinario per la raccolta della plastica che è stato realizzato con plastica riciclata. I nuovi sistemi saranno presentati il 7 novembre alle 15 nello stand 005 del padiglione B2 di Ecomondo a Rimini. Il nuovo sistema Green Totem è uno strumento per la raccolta differenziata che agisce sfruttando un sistema wi-fi per la connessione ad internet.

    Inoltre è presente in questo sistema anche una colonnina di ricarica per i veicoli elettrici e un’area dedicata alla pubblicità, ovviamente digitale. In questo modo si uniscono le potenzialità della raccolta differenziata dei rifiuti a quelle dell’incentivazione della mobilità sostenibile.

    I Green Totem riescono a ridurre il volume dei rifiuti e naturalmente agiscono in positivo sull’ambiente, riducendo le emissioni di anidride carbonica che derivano anche dal ciclo di trasformazione e di trattamento dei rifiuti.

    La presentazione dei nuovi prodotti di Eurven verrà realizzata da due bambini di 9 anni. Bisogna tenere presente infatti che proprio i bambini sono i destinatari delle risorse del nostro pianeta e a loro lasceremo in eredità il mondo in cui viviamo.

    Anche per questo, pensando alle prossime generazioni, dovremmo cercare di provvedere il più possibile al rispetto dell’ambiente. La raccolta differenziata e la mobilità sostenibile sono proprio due dei mezzi che abbiamo per contrastare l’inquinamento.

    Ecomondo 2012 è in programma per il periodo che va dal 7 al 10 novembre a Rimini. Si tratta di una vera e propria fiera della sostenibilità, che può essere considerata un punto di riferimento importante specialmente per tutte quelle aziende che vogliono fare dell’ecocompatibilità il loro fiore all’occhiello. Sviluppo sostenibile è la parola d’ordine di Ecomondo, dimostrando come è possibile crescere economicamente ed essere competitivi, senza trascurare il rispetto dell’ambiente. Diversi sono i settori espositivi di Ecomondo 2012: macchinari e trattamento rifiuti, riciclaggio e servizi, raccolta e trasporto, trattamento e recupero degli inerti, bonifiche, acqua e aria.

    Gli orari di apertura della fiera, per quanto riguarda gli espositori e gli operatori professionali, sono tutti i giorni dalle 9 alle 18 e il sabato fino alle 17. E’ da ricordare che l’ingresso alla manifestazione avviene o su invito o a pagamento. Il biglietto intero costa 15 euro, quello ridotto 5 euro e l’abbonamento per due giorni ha un prezzo di 25 euro.

    Ad Ecomondo 2012 uno spazio ampio viene dedicato alla gestione dei rifiuti e al ciclo completo dei rifiuti, con uno sguardo particolare al recupero e al riuso dei materiali.

    Alla fiera della sostenibilità a Rimini possiamo vedere esposti numerosi macchinari, per trattare ogni tipo di spazzatura.

    Un’attenzione specifica verrà dedicata al recupero del ferro, dei pneumatici, al trattamento dei rifiuti speciali e pericolosi, ai RAEE sia domestici che industriali. Troverà molto credito anche il settore del riciclaggio di materia ed energia e quello che riguarda la filiera delle bioplastiche.

    Fra le esposizioni anche macchinari di ultima generazione e sostenibili, che si configurano come sistemi di riciclo incentivante, come quello dedicato alla raccolta differenziata della plastica realizzato con materiali riciclati. Per non parlare dei macchinari interattivi, che sono in grado di ridurre il volume dei rifiuti e si connettono ad internet.

    Ad Ecomondo 2012 ci sono anche collezioni di ecogioielli che vengono esposte nell’ambito dell’iniziativa Museo del riciclo, in collaborazione con Ecolight. Si tratta di gioielli che vengono realizzati a partire da materiali riciclati. Oltre ai RAEE, vengono utilizzati schede telefoniche, carta, plastica riciclata, bottoni e metalli vari.

    Ad Ecomondo 2012 anche un ampio processo partecipativo che si concluderà con gli Stati generali della green economy, con la presentazione di un programma specifico visto come un contributo per permettere all’Italia di uscire dalla crisi. Nello specifico si affronteranno le questioni relative ad otto settori considerati strategici per lo sviluppo sostenibile del nostro Paese: eco-innovazione, risparmio energetico e fonti rinnovabili, riciclo, mobilità sostenibile, agricoltura ecologica, servizi ambientali.

    Da non perdere i progetti proposti nell’ambito dell’iniziativa “Città Sostenibile”. L’obiettivo è quello di costruire un sistema a cui tutte le reti possano contribuire, per creare un database o dei programmi per migliorare la città a livello ambientale, sociale ed economico e giungere alla “città intelligente”, alla smart city.

    Sono molte le aziende che aderiranno all’iniziativa, toccando innumerevoli settori, dai rifiuti all’energia, dalla mobilità alla social education, dalla comunicazione al tempo libero.

    946

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EcomondoRifiutiSostenibilità AmbientaleSviluppo Sostenibile
    PIÙ POPOLARI