E se la mobilità sostenibile diventa un problema? Difficoltà sulle piste ciclabili di Copenhagen

E se la mobilità sostenibile diventa un problema? Difficoltà sulle piste ciclabili di Copenhagen
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

mobilita_sostenibile_piste_ciclabili_copenaghen

Incredibile ma vero: anche la mobilità sostenibile può riservare qualche amara sorpresa. Succede a Copenhagen, dove le piste ciclabili sono più trafficate di quanto immaginabile con problemi e timori per l’incolumità dei ciclisti. Fenomeni come il bike sharing che da noi sembrano novità assolute lì sono così radicati da essere diventati abitudini quotidiane tali da non suscitare più alcuna sorpresa.

La questione è presto detta: attualmente il 36% degli abitanti sceglie il mezzo per antonomasia a impatto zero per spostarsi, e si ritiene credibile che tale percentuale salga al 50% entro il 2015. La Federazione Ciclisti Danesi lancia l’allarme dato che i percorsi ciclabili sono così trafficati da generare un certo timore, nonostante siano i più larghi d’Europa. I timori principali vengono soprattutto dagli stranieri, non certo abituati a un tale grado di sviluppo sostenibile e, paradossalmente, così spaventati da abbandonare le due ruote e scegliere i veicoli a motore. Un vero e proprio paradosso visto tutto ciò che la Danimarca ha compiuto per abbattere l’inquinamento ambientale generato dalle emissioni delle automobili. I dati dicono, però, che gli incidenti stradali sono drasticamente diminuiti da quando il governo ha adottato questa misura di tutela ambientale, e ora si progetta un ulteriore ampliamento delle piste ciclabili.

268

Vedi anche:

L'uomo e la distruzione dell'ambiente in un video

La Terra prima dell'arrivo del'uomo aveva un certo equilibrio. Dalla sua comparsa l'uomo ha iniziato a sfruttare le risorse naturali senza nessun rispetto per quell'equilibrio naturale. Il mondo è diventato un cimitero. Sulle note di "In the Hall of the Mountain King" di Edvard Grieg questo video osserva la distruzione del nostro bellissimo pianeta per colpa delle scelte scellerate dell'essere umano. La clip è stata prodotta da Steve Cutts.

FacebookTwitter

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 20/09/2011 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici