E-mobility: auto elettrica promossa dagli italiani

Il progetto E-mobility ha avuto un grande successo

da , il

    E-mobility auto elettrica

    Del progetto E-mobility relativo alle auto elettriche ne avevamo già parlato. Si tratta di una collaborazione tra l’azienda di produzione delle auto Smart e l’Enel, che ha portato all’individuazione di punti di azione per la distribuzione di alcune Smart elettriche in tre città italiane. Il progetto prevede la fornitura di Smart elettriche ad alcuni dei candidati con un sistema di noleggio a canone mensile e sarà realizzato a Roma, Pisa e Milano. Sembra che gli Italiani abbiano accolto molto bene questi nuovi veicoli ecologici. Lo dimostrano le tante richieste che sono arrivate per prendere parte al progetto.

    Le società coinvolte nella realizzazione del progetto E-mobility hanno spiegato che sono arrivate più di 2.200 richieste per l’attribuzione delle auto ecologiche da parte di abitanti delle tre città. Verrà adesso effettuata una selezione tra tutti coloro che ne hanno fatto richiesta e i cento vincitori potranno avere a disposizione l’auto elettrica entro la fine dell’anno in corso.

    Coloro ai quali verrà assegnata l’auto elettrica dovranno pagare un canone mensile di 400 euro esclusa l’iva, ma non dovranno fare altre spese, dato che in questa somma di denaro sarà compreso il costo del noleggio della Smart elettrica, la garanzia per la vettura e gli interventi di manutenzione. Per quanto riguarda la ricarica, Enel si impegna a realizzare dei centri dedicati a questo scopo e il consumatore potrà ricaricare le auto elettriche pagando soltanto 25 euro al mese.

    Dalle richieste arrivate attraverso il sito internet dedicato al progetto emerge un profilo dei richiedenti dei veicoli ad emissioni zero che per la maggior parte è fatto di uomini. Più della metà di loro sono laureati e hanno un reddito economico nella media.

    Di tutti coloro che hanno effettuato la richiesta è importante notare che la maggior parte si muove abitualmente in auto. Il progetto E-mobility, che valorizzerebbe gli enormi vantaggi dell’auto elettrica, quindi permetterebbe di ridurre la quantità di mezzi inquinanti in circolazione nelle strade. Anche se non si tratta di numeri molto elevati (saranno distribuite cento auto elettriche nelle tre città) è comunque un dato significativo anche dal punto di vista simbolico e che potrebbe aprire nuove prospettive nell’utilizzo consapevole di questi veicoli ad impatto zero.

    Secondo quanto affermato da un portavoce di Enel, la particolarità di questo progetto sta proprio nel fatto che per la distribuzione di auto elettriche sono stati scelti semplici cittadini e non aziende, come spesso accade.

    Immagine tratta da: www.emobilityitaly.it.