Dolori mestruali: i rimedi naturali per combatterli

Dolori mestruali: un disagio che si presenta periodicamente e che interessa la stragrande maggioranza delle donne. Esistono rimedi naturali per combatterli. La natura, come al solito, accorre sempre in nostro aiuto. Fiori, piante, alimentazione e sport sono alla base di un benessere generale psicofisico anche in "quei giorni".

da , il

    Dolori mestruali? Terribili! E solo una donna può dire quanto sono fastidiosi e quanto disagio fisico e psicologico comportino. La stragrande maggioranza delle donne ne soffre e ,“in quei giorni” ,molte di esse si sentono irrequiete, infastidite e debilitate. I dolori mestruali accompagnano non solo il ciclo mestruale, ma tutta una serie di sintomi, che, in alcuni casi, iniziano ancor prima dell’arrivo delle mestruazioni: diarrea, vere e proprie fitte all’ addome, lombalgia, sudorazione, tensione mammaria, mal di testa e vertigini. Insomma, non proprio una passeggiata, tra l’altro periodica! Oltre ai farmaci comuni che vengono utilizzati, esistono rimedi naturali in grado di combatterli? Se i dolori mestruali sono forti, purtroppo possiamo solo alleviarli. Ma in caso di malessere lieve, la natura e una serie di accorgimenti, possono esserci di aiuto: fiori di bach, fitoterapia, aromaterapia, ma anche i rimedi della nonna. Tutti possono essere usati sinergicamente per combattere questi fastidiosissimi dolori

    Alimentazione: il primo rimedio contro i dolori mestruali

    Abbuffarsi non fa per niente bene! Dilazionate i pasti giornalieri in tanti piccoli spuntini! Per poter calmare i dolori mestruali sono utili gli alimenti che regolano l’equilibrio ormonale, quindi tutti i prodotti ricchi di minerali, come zinco o rame, calcio e magnesio, fitoestrogeni vegetali, come la soia. Diminuite il sale, evitate i prodotti che contengono glutammato e le farine bianche, via libera invece a frutta e verdura. Sono poi molto importanti le vitamine del gruppo B, la vitamina E, la C e la D, il ferro e i probiotici.

    Rilassarsi e allontanare lo stress

    Ansia, preoccupazioni, depressione possono potenziare maggiormente i dolori mestruali. Occorre quindi rilassarsi e allontanare lo stress il più possibile. Iniziamo dai rimedi della nonna: borsa di acqua calda sull’addome e un bel bagno caldo! Il calore allevia il dolore addominale, rilassa i muscoli e genera una piacevole sensazione di benessere generale.

    La fitoterapia: un rimedio valido

    Un tisana o un decotto di erbe come camomilla ( sedativa e calmante), melissa ( rilassante e ansiolitica), artemisia ( antispasmodica) e piscidia erytrina ( antidolorifica e miorilassante) sono le più indicate. Un’altra erba molto indicata è l’ Angelica sinensis o dong quai, che oltre a generare un ottimo equilibrio ormonale, ha anche un’attività spasmolitica.

    Via la tristezza

    Il buonumore è fondamentale! I dolori mestruali sono provocati da alcuni ormoni, i quali sono i principali responsabili dei crampi e delle contrazioni della muscolatura uterina. Agli ormoni è collegata la sfera emotiva, quindi è su di essa che bisogna intervenire. Come? Alzando il tono dell’umore! Innanzitutto praticate costantemente sport, un rimedio particolarmente efficace per l’umore, mentre, al contrario, la vita sedentaria non può far altro che aggravare il dolore mestruale.

    Fiori di bach: funzionano o no?

    La risposta è si! Le miscele dei Fiori di Bach sono personalizzate e rispecchiano lo stato emotivo del soggetto interessato. Sono preparate in modo da valutare anche le reazioni di chi le assume e non solo per curarne un sintomo. Uno dei rimedi usati è il Rescue Remedy, un rinomato armonizzatore psicofisico, che aiuta a mantenere la calma e interviene in situazioni di emergenza fisica, come appunto dolori mestruali, ma anche in quelle di tipo emotivo e psichico.

    Massaggi e aromaterapia: un sollievo naturale

    Alcune essenze, usate per l’ambiente o diluite in oli da massaggio, riequilibrano il sistema ormonale femminile, modulando la produzione di prostaglandine responsabili delle contrazioni uterine. Uno studio, condotto in una università coreana, ha dimostrato che un solo massaggio dell’addome utilizzando una miscela di diversi oli (maggiorana, zenzero, geranio, cannella e camomilla) in olio di mandorla riduce il dolore mestruale in modo più efficace del paracetamolo.

    Infine….alcuni consigli

    Se la vita sedentaria non fa bene, neanche stare troppo tempo in piedi è utile al nostro benessere. Evitate l’uso continuo dei tamponi interni, che potrebbero accentuare i fastidi localmente, preferendo alternarne l’uso con gli assorbenti esterni. Evitate di assumere troppo caffè, di fumare e di bere alcolici, che potrebbero accentuare la sensazione di gonfiore, già presente durante il ciclo. Per lo stesso motivo, evitate di indossare abiti troppo stretti che, inoltre, potenzialmente potrebbero il dolore mestruale.