Divisori per la casa con il riciclo creativo: 10 idee originali [FOTO]

Divisori per la casa con il riciclo creativo: 10 idee originali [FOTO]

Una casa o un ufficio con una stanza molto grande? Stoffa, assi di legno, cartone, vecchi cd, finestre o persiane possono essere riciclate per creare un divisore per la vostra stanza e creare uno spazio in più

da in Riciclo, Riciclo Carta, Riciclo Creativo, Riciclo Plastica, Riciclo Vetro
Ultimo aggiornamento:

    I divisori per la casa permettono di dividere ambienti molto ampi, quindi ricavare e creare nuovi spazi adibiti a qualcosa di diverso. Da un salone, per esempio, si può ricavare uno spazio in cui lavorare o dedicarsi ad un hobby o anche uno studio.

    Sono soluzioni utili sia per la casa che per gli uffici e le idee per divisori e separè fai da te, con il riciclo creativo e a costo zero sono davvero tantissime, quindi armatevi di pazienza, fantasia e se avete una buona manualità potrete riuscire a creare qualcosa di molto originale anche se più difficoltoso.

    Scaffali e librerie
    E’ l’idea più usata ed anche quella più fattibile: avete vecchie librerie o un vecchio scaffale? Utilizzateli come divisori! In questo modo, avrete uno spazio in più da poter usare, ma anche un posto per libri e suppellettili.
    Fioriere
    Avete presente le fioriere stile anni 70? Unendole con dei tubi metallici o delle corde abbastanza solide è possibile creare un divisore davvero carino, con il risultato di mantenere luminosa la stanza e allo stesso tempo avrete dato un tocco di verde in più all’ambiente.
    Vecchi cd o dischi in vinile
    I cd non più funzionanti o non riscrivibili possono servire come separè fai da te, ma si possono usare addirittura vecchi dischi in vinile per divisori più retrò e sicuramente più originali. Ricoperti di carta colorata, dipinti o usati così come sono, legati tra di loro con del filo di nylon, possono formare una bella tendina, ottima come parete divisoria tra due ambienti.
    Corde
    Con le corde si può creare un vero e proprio muro divisorio, tra l’altro molto bello oltre che originale. Si tratta di usare semplici corde, anche molto grosse, che vengono tenute distese fra due supporti di legno, uno sul soffitto e uno sul pavimento. Le corde vengono prima infilate nei fori, fatti opportunamente nei supporti, e poi annodate all’interno. I supporti sono in realtà delle vere e proprie scatole di legno, che basta poi chiudere e anche i nodi scompaiono.
    Vecchie finestre e persiane
    Dovete sostituire i serramenti della vostra casa? Non buttate quelli vecchi. Finestre e persiane possono essere ridipinte e usate per creare dei divisori anche molto particolari. Le forme e le dimensioni possono essere differenti e se volete potete aggiungere delle tendine proprio come se fossero vere finestre.

    Vecchie porte
    Anche loro, si! Unendo più porte, uno di seguito all’altra con l’ausilio di cerniere adatte, magari colorandole diversamente una dall’altra, potrete ottenere un divisorio a soffietto, che si può anche richiudere e spostare in posti differenti della vostra casa.
    Compensato e carta da parati
    Due materiali per creare un divisorio a soffietto come desiderate: il compensato può essere decorato con carta da parati. Ogni pannello di legno viene unito all’altro, grazie a delle cerniere che ne permettono l’apertura e la chiusura. Ovviamente, potete anche optare per un divisorio fisso piuttosto che mobile, usando un foglio di compensato di dimensioni più grandi, opportunamente fissato al soffitto e alla parete laterale.
    Assi di legno e stoffa
    Con stoffa ed assi di legno, potete creare un separè molto grazioso adatto alle stanze per bambini. Basta unire tante striscioline di stoffa colorata, usare un elastico per arricciarle e unirle insieme per formare delle tendine. Le assi di legno possono essere ridipinte e usate in modo da creare delle vere e proprie cornici, delle dimensioni che volete.
    Lana e corde
    E’ un’idea molto semplice da realizzare, adatta anch’essa alle stanze per bambini, per separare magari lo spazio notte da quello adibito al gioco. Si possono usare alcune corde, anche sottili, che vengono fissate alle pareti o a degli opportuni supporti, e su di esse, potete applicare cartoncini colorati, nastrini, fiocchi, pon pon di lana e così via, per una idea coloratissima e divertente.
    Cartone
    Bastano dei pannelli di cartone robusto, ricavato anche da scatoloni di grandi dimensioni, come per esempio quelli per l’imballaggio dei mobili. Ridipinti, decorati o disegnati possono essere un bellissimo divisorio.

    729

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN RicicloRiciclo CartaRiciclo CreativoRiciclo PlasticaRiciclo Vetro
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI