Dieta mediterranea: i benefici per l’organismo

La dieta mediterranea comporta numerosi benefici per l’organismo. Essenziali sono le sostanze antiossidanti contenute nei prodotti tipici.

da , il

    La dieta mediterranea apporta molti benefici all’organismo. I principi che stanno alla base di questo tipo di alimentazione sono fondamentali per la nostra salute. Tutto si basa sul consumo di cereali integrali, di legumi, di ortaggi e di frutta, sull’impiego dell’olio extravergine d’oliva come condimento, sul consumo di una modesta quantità di vino rosso e sull’utilizzo di erbe aromatiche e peperoncino. Tutto ciò è in grado di determinare un apporto calorico adatto a mantenere il peso corporeo, favorendo una prevalenza delle proteine e dei grassi di origine vegetale, di fibre, di vitamine, di sali minerali e di sostanze antiossidanti.

    Il segreto della longevità

    Gli alimenti che stanno alla base della dieta mediterranea, essendo ricchi di sostanze antiossidanti, riescono a combattere l’azione dei radicali liberi, principali responsabili dello stress ossidativo dell’organismo e dell’invecchiamento. Per questo attenersi ai principi di questo tipo di alimentazione ci aiuta a vivere più a lungo e in salute.

    Alimenti antiossidanti: quali sono?

    Contrasta la sindrome metabolica

    La sindrome metabolica è rappresentata da vari squilibri metabolici, che fanno aumentare i fattori di rischio a carico dell’apparato cardiovascolare, favorendo lo sviluppo del diabete e del pericolo di morte precoce. La dieta mediterranea è fondamentale per prevenire questi problemi, visto che aiuta il cuore e le arterie, proteggendo anche da ictus e infarti.

    Aiuta i reni

    Il maggior consumo di frutta, verdura, legumi e grassi salutari per il cuore apporta dei benefici anche ai reni, veri filtri di depurazione per il nostro corpo. In particolare la dieta mediterranea riduce la probabilità di sviluppare malattie renali croniche, secondo ciò che è stato dimostrato anche da uno studio della Columbia University Medical School.

    Previene l’Alzheimer

    L’inclusione dell’olio extravergine di oliva e della frutta secca, in particolare le noci, ha un ruolo fondamentale nel migliorare la memoria e nella prevenzione dell’Alzheimer. Nello specifico l’olio d’oliva aiuta a rafforzare la memoria a breve termine, mentre le sostanze contenute nella frutta secca migliorano la concentrazione e la memoria di lavoro.

    Contrasta le malattie cronico-neurodegenerative

    Tutto merito degli antociani, di cui i prodotti della dieta mediterranea sono ricchi. Gli antociani sono tra i pigmenti più diffusi nel regno vegetale e possono essere rintracciati soprattutto nei mirtilli, nelle melanzane, nelle pesche, nelle arance e nelle ciliegie. Fra i prodotti più ricchi di antociani troviamo l’uva nera. L’azione di queste sostanze permette di contrastare il rischio di incorrere in malattie cronico-neurodegenerative.

    10 ricette vegan con i mirtilli

    Contribuisce alla salute dell’intestino

    Una delle caratteristiche fondamentali della dieta mediterranea consiste nel consumo di verdure: spinaci, carote, zucchine, melanzane forniscono in alta quantità potassio, ferro, betacarotene, vitamina C e vitamina E. Inoltre comportano l’assunzione di molte fibre, che migliorano il transito intestinale, favorendo l’espulsione delle tossine.