Dieta crudista: benefici, ricette e menu tipo

Dieta crudista: benefici, ricette e menu tipo
da in Alimentazione Sana, Cucina Naturale, Ricette Vegan, Ricette vegetariane, Vivere green
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 11/02/2015 16:07

    dieta crudista benefici ricette menu tipo La dieta crudista può comportare dei benefici per la salute, attraverso ricette molto particolari e con un menu tipo che soddisfa le esigenze di chi è convinto del vantaggio di consumare cibi crudi o sottoposti a cotture molto rapide. Il crudismo non è soltanto un regime alimentare, ma può essere inteso come un vero e proprio stile di vita, un modo di pensare e di intendere la nutrizione in maniera diversa rispetto al nostro modo di vedere tradizionale. La dieta crudista è basata sul presupposto che la maggior parte dei cibi, se sottoposta a cottura, perda le sue proprietà nutritive. In particolare andrebbero perse soprattutto le sostanze antiossidanti, fondamentali per prevenire l’invecchiamento cellulare e le malattie connesse ad esso.

    facilita la digestione Secondo le tesi di chi segue la dieta crudista, la frutta e la verdura mangiate crude aiutano le capacità digestive del corpo. Inoltre gli alimenti crudi contengono molte fibre, che depurano naturalmente il corpo, per rigenerarlo.

    rende piu belli Consumare cibi crudi permetterebbe al corpo di manifestare la sua bellezza naturale e di riparare in maniera spontanea tutti quei danni dovuti al passare del tempo, allo stress e agli squilibri che nell’organismo possono essere causati dai cibi troppo raffinati. Il risultato sarebbe quello di un miglior aspetto fisico generale.

    Girl measuring waist La dieta crudista sarebbe molto utile per dimagrire e per mantenere il peso forma. Coloro che sostengono questo tipo di alimentazione pensano che gli zuccheri grassi presenti nei cibi cotti ostacolino il buon funzionamento del corpo. Di conseguenza i cibi crudi favoriscono il pieno di energia, facilitando la possibilità di rimanere in linea.

    migliora la memoria Il cibo crudo, a detta di chi pratica questo tipo di regime alimentare, favorirebbe anche il buon funzionamento della mente. Se ne ricaverebbe un miglioramento di tutte le funzioni cerebrali e quindi anche la memoria avrebbe più opportunità di essere attiva.

    favorisce l idratazione Secondo i crudisti, è un errore sostituire i liquidi di cui sono composti i cibi con altri che possono far male, come le bevande gassate, l’alcool e la caffeina. Soprattutto mangiare frutta e verdura aiuta il corpo a restare idratato naturalmente. Il segreto, secondo i crudisti, è consumare frutta e verdura di colori differenti.

    crema di quark Per preparare la crema di quark ci servono due tazze di anacardi, il succo di 2 limoni, mezza tazza di pomodori secchi, mezzo peperone giallo, una cipolla, un cucchiaino di cumino, un pizzico di paprika, sale quanto basta. E’ una ricetta molto semplice da preparare. Dobbiamo frullare tutti gli ingredienti, tranne la cipolla, che va aggiunta dopo alla crema ottenuta. Questo amalgama si può mangiare con il pane tostato.

    sushi vegan Un’altra ricetta tipica della dieta crudista è il sushi vegan, che si prepara con: foglie di alga nori, lattuga, zucchine, germogli, avocado, crema di mandorle, pomodori essiccati, olive, verdure fermentate. La quantità è a piacere, in base al numero delle persone. Mettiamo le foglie di alga nori sul tagliere e spalmiamo su di esse la crema di mandorle, aggiungiamo delle fettine di avocado, qualche germoglio e un po’ di lattuga, un po’ di olive e delle verdure fermentate. Arrotoliamo le alghe ed ecco fatto!

    cous cous vegan Molto semplice da preparare anche questo piatto, che possiamo definire cous cous vegan. Ci servono i seguenti ingredienti: 5 carote, il succo di un’arancia, un pizzico di peperoncino, un cucchiaino di curcuma in polvere, un cucchiaino di aglio in polvere, un cucchiaino di zenzero e un altro di cardamomo. Prendiamo tutti gli ingredienti e mettiamoli nel mixer. Ricavatene una cremina, con la quale condire le carote, da mangiare rigorosamente crude.

    ravioli di barbabietola Questi “ravioli” sono molto particolari, perché si preparano con il pesto a base di avocado e basilico e si fa un ripieno con mezzo bicchiere di anacardi, 4 cucchiai di semi di canapa, mezzo spicchio d’aglio, 3 cucchiai di succo di limone, un cucchiaio di olio di semi di lino, sale, pepe e peperoncino. Sbucciamo le barbabietole, frulliamo gli anacardi insieme a tutti gli altri ingredienti. Prepariamo il pesto a base di avocado e basilico utilizzando il mixer. Tagliamo le barbabietole e disponiamole a fette sui piatti. Spalmiamo sulle varie fette il composto ottenuto e aggiungiamo un po’ di pesto. Spolveriamo con peperoncino e pepe.

    menu dieta crudista Vediamo adesso il menu tipico da adottare, se si segue una dieta crudista. Colazione: una tazza di muesli con fiocchi d’avena ammorbiditi in poca acqua, bacche di Goji, semi di lino, noci sminuzzate e delle gocce di cioccolato fondente, un bicchiere di latte di mandorle. Spuntino di metà mattina: centrifugato di frutta fresca. Pranzo: 130 grammi di ravioli di barbabietola oppure “spaghetti” di zucchina, che si preparano ricavando delle fettine sottilissime di zucchine, come se fossero spaghetti. Queste fettine di ortaggio vanno condite con una salsa a crudo di pomodori secchi, pistacchi e cipolla. Merenda: centrifugato di frutta fresca. Cena: 150 grammi di insalata di funghi crudi, rape, germogli di soia e 150 grammi di cous cous vegan.

    1218

    PIÙ POPOLARI