Detenuto scarcerato per poter accudire l’allevamento di animali

Detenuto scarcerato per poter accudire l’allevamento di animali

Un uomo, Roberto Delle Fave, è stato arrestato in Liguria per detenzione di armi da fuoco e da taglio

da in Animali, Animali Selvatici, Primo Piano, Protezione Animali
Ultimo aggiornamento:

    animali esotici serpente

    Il benessere degli animali va oltre la legge, a volte anche oltre il buon senso comune. Quella che vi raccontiamo è la storia di Roberto Delle Fave, ex soldato mercenario e come tale coltivava la passione per le armi. Ma, dopo essere stato trovato in possesso di armi da fuoco, da taglio e munizioni evidentemente non regolarmente denunciate, è stato arrestato dai Carabinieri del comando locale. Quello che però ha quasi dell’incredibile è che Delle Fave è stato scarcerato quasi subito per poter far fronte alle esigenze del suo allevamento di animali esotici.

    Il “vivaio faunistico” dell’uomo è assolutamente ricco di specie esotiche e, in alcuni casi, pericolose. Parliamo di: otto serpenti, tre tartarughe, topi-canguro, gerbilli siberiani, degu del Cile, pitoni, tartarughe azzannatrici (la cui commercializzazione è vietata, considerando che un loro morso può staccare di netto una falange), lucertole-piranha e persino un esemplare di lucertola a due teste, specie molto rara.

    Ecco quanto trovato in questo allevamento.

    Delle Fave vive a Bordighera, e porta avanti il suo allevamento il quale gli assorbe tutto il tempo e le attenzioni che ha. E difatti, solo lui poteva accudire quelle bestie. Nessun altro. Ma soprattutto, è l’unico che può veramente garantire che questi esemplari, specialmente quelli pericolosi per l’uomo, rimangano chiusi in gabbia.

    256

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnimaliAnimali SelvaticiPrimo PianoProtezione Animali
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI