Deforestazione: in Amazzonia gli indigeni resistono

Deforestazione: in Amazzonia gli indigeni resistono

Decenni di deforestazione, abusi e trivellazioni da parte di multinazionali per ricavarne benefici economici sembrano aver spezzato il futuro dell'Amazzonia

da in Deforestazione, Disastri Ambientali, In Evidenza
Ultimo aggiornamento:

    deforestazione amazzonia indigeni

    Il grande, grandissimo problema ambientale legato alla deforestazione, messa in atto in Amazzonia da aziende senza scrupoli, sta mettendo in ginocchio questa terra bellissima. Così come i suoi indigeni (o almeno, quelli rimasti) che però, sorprendentemente, sta resistendo ancora. Malgrado tutti i soprusi e le ingiustizie, rimane nella propria terra d’origine. A testimoniare questa affascinante esperienza di vita è uno scrittore inglese, Edward Docx, che in quasi 10 anni di permanenza nei territorio del Rio delle Amazzoni, ha potuto mettere nero su bianco un reportage molto interessante.

    Secondo quanto descritto dal romanziere, gli indiani del posto sono molto combattivi e provano, con i loro piccoli mezzi, a reagire a quanto di male li sta lentamente schiacciando. Tra costruzione di dighe idroelettriche, disboscamento, miniere, trivellazioni per ricavare petrolio e gas, il Paese sta venendo distrutto. Ma questa gente, si parla di circa 100 tribù in tutto, prova a far sentire la propria voce. Con lettere alle ambasciate e boicottaggi alla costruzione selvaggia, si spera che possano ottenere aiuti almeno da parte dei propri Governi (magari, con la costruzione di nuove riserve naturali, come forse accadrà in Perù). Per il momento, l’unica cosa di veramente consistente che hanno ottenuto è stato un maxi-risarcimento di 9 miliardi di dollari da parte del colosso Chevron.

    L’area della foresta amazzonica – circa 2,3 milioni di chilometri quadrati – è più estesa dell’Europa occidentale. La foresta si estende su nove paesi: Brasile, Perù, Colombia, Bolivia, Ecuador, Guyana francese, Guyana, Suriname e Venezuela. Ci sono circa 1.250 affluenti che servono il fiume principale, di cui 17 sono più lunghi di 1.000 miglia. Il fiume Rio delle Amazzoni, in termini di volume, carica circa il 20% del totale di acqua dolce del mondo. Circa un quinto di ossigeno della Terra viene prodotto nella foresta amazzonica mentre più di due quinti di tutte le specie animali nel mondo ci vivono. Questi sono tutti dei buoni motivi per trattarla con riguardo, non credete anche voi?

    390

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DeforestazioneDisastri AmbientaliIn Evidenza
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI