Cosmetici tossici, la guida ai più pericolosi

Cosmetici tossici, la guida ai più pericolosi
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

cosmesi_naturale_prodotti_bellezza

Perché scegliere prodotti di cosmesi naturale piuttosto che i più comuni prodotti di bellezza industriali? Così facendo potrete infatti prendervi cura della vostra bellezza e del vostro benessere oltre che diminuire l’impatto ambientale delle vostre attività. Se pensate che questa scelta di consumo critico sia banale o inutile, potrete stupirvi. Sapete infatti che così facendo potrete risolvere o evitare allergie cutanee o fastidi simili?

Molto spesso, infatti, i tradizionali cosmetici, profumi e deodoranti per l’ambiente contengono ingredienti di dubbia provienenza, spesso realizzati con nikel o piombo, potenzialmente pericolosi per il vostro stato di salute.

Qualsiasi sia il prodotto che acquistate, prestate attenzione alla lista degli ingredienti esattamente come fosse un prodotto alimentare. Meglio approfondire ed essere maggiormente informati piuttosto che essere superficiali su cose di stretto interesse personale. Nel caso di uno smalto, ad esempio, prestate attenzione alla presenza di toluene dibutyl phthalate (DBP) e formaldehyde, sostanze tossiche che però potreste trovare anche in prodotti per le unghie definiti atossici. Test di laboratorio, infatti, dichiarano che la continua esposizione a questi fattori sia nel fai da te che presso i saloni da bellezza possa portare problemi respiratori come alcune forme d’asma.

Vogliamo parlare dei profumi? Spesso nascondono composti chimici derivati dal petrolio, così come non è chiaro cosa si nasconda dietro la comune dicitura parfum. Le sostanze peggiori sono benzaldehyde, benzyl acetate, benzyl alcohol, camphor, ethanol, ethyl acetate che possono provocare dermatiti, pruriti, rossori e perfino gonfiori per le pelli più delicate. Perché non affidarsi dunque alle essenze naturali, durature e prive di rischi? A tal proposito vi consigliamo anche prodotti di cosmesi naturale per la cura dei capelli, in particolare vi suggeriamo questo pezzo che potrà guidarvi nel fare il bagnoschiuma naturale con ingredienti ecocompatibili.

E che dire dunque dei rossetti, spesso contenti a loro volta elevati residui di sostanze poco eco-friendly? Anche se l’Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche nega che in Italia vi siano prodotti contenti residui di piombo, così non è negli stati Uniti d’America. Anche noi, comunque, dobbiamo tutelarci e tutelare le nostre labbra da nikel, cromo e cobalto, capaci di dare fastidio alla maggior parte delle pelli.

Passiamo dalla cura della persona a quella della casa con i deodoranti per l’ambiente. Rispetto ai profumi per la persona, questi sono persino peggiori: la presenza di benzene, stirene, ftalati, toulene, formaldeide, fosfati, ammoniaca non sono certo rassicuranti: non a caso, infatti, quando li spruzzate in cucina o in bagno non è il caso di avvicinarvi se non volete subire un odore difficilmente sopportabile per il vostro naso e che può dare fastidio agli occhi. Perché a questo non preferire incensi profumati? Anche in questo i prodotti naturali ci vengono in auto, con intensità ed efficacia.

photo: inesplicabile

526

Vedi anche:

L'uomo e la distruzione dell'ambiente in un video

La Terra prima dell'arrivo del'uomo aveva un certo equilibrio. Dalla sua comparsa l'uomo ha iniziato a sfruttare le risorse naturali senza nessun rispetto per quell'equilibrio naturale. Il mondo è diventato un cimitero. Sulle note di "In the Hall of the Mountain King" di Edvard Grieg questo video osserva la distruzione del nostro bellissimo pianeta per colpa delle scelte scellerate dell'essere umano. La clip è stata prodotta da Steve Cutts.

FacebookTwitter

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 15/05/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici