Cosmetici ecobio: i 10 must have che non potete perdervi [FOTO]

Quali sono i cosmetici eco bio che non possiamo non avere nel nostro scaffale di bellezza senza siliconi, paraffina e petrolati? Ecco la nostra personalissima classifica

da , il

    Chi ha deciso di convertirsi definitivamente alla cosmesi ecobio deve studiare. Molte informazioni si possono reperire online, ma una delle grandi difficoltà quotidiane è riuscire a trovare prodotti che siano davvero naturali, senza messaggi di marketing fuorvianti, con denominazioni bio e naturali prive di fondamento. Chi decide di dire addio una volta per tutte a siliconi e petrolati, per non parlare della tanto odiata paraffina, deve diventare un vero esperto di Inci, ovvero leggere in modo accurato gli ingredienti di ogni crema. Per riuscire a capire se un ingrediente che trovate è buono o meno, una fonte illimitata di informazioni è L’angolo di Lola, una bibbia per chi comincia a muovere i primi passi in questo mondo, con una vera e propria community di persone che hanno la vostra stessa passione per il mondo naturale, lo stesso vale per il forum Saicosatispalmi. Anche se il gusto, e spesso il risultato, in fatto di cosmetici, è molto personale, proviamo qui a dare una personale classifica dei 10 must have che non possono mancare nel vostro “naturalissimo” scaffale ecobio.

    Struccante – Latte Detergente Lavera Basis Sensitiv 2 in 1

    Una delle regole principali per avere una pelle liscia e senza imperfezioni è quella di struccarsi e lasciare respirare la pelle prima d’andare a dormire. In questo caso, un alleato fondamentale di bellezza è proprio lo struccante. Dopo diversi tentativi ho trovato un prodotto davvero valido, con Inci molto buono, che strucca davvero bene e non costa neanche eccessivamente (intorno agli 8-9 euro per 125 ml). Basta davvero poco prodotto per avere una pelle perfettamente struccata e morbida, grazie all’azione dell’olio di Jojoba e del burro di karité, entrambi biologici. Per chi è attento anche alla salute dei nostri amici animali, il prodotto è vegan, oltre ad essere molto delicato e ideale anche per struccare gli occhi.

    Burro di cacao – Balsamo labbra idratante e protettivo Viviverde Coop

    Chi vuole un prodotto totalmente verde ma che allo stesso tempo faccia davvero bene il suo lavoro, conoscerà le difficoltà nel trovare un burro di cacao senza ingredienti dannosi e petrolati. È stata una vera impresa, ma alla fine, una volta provato, non si può davvero fare più a meno del Balsamo labbra della linea Viviverde della Coop. Oltre al prezzo davvero competitivo, circa due euro, ha un Inci perfetto e protegge le labbra anche alle temperature più rigide. Testato personalmente anche in montagna. Non aspettatevi però nessun colore particolare e nessun profumo. Il ricino come ingrediente principale lo rende un vero filtro protettivo.

    Scrub esfoliante viso Bjobj

    Anche questa marca è da tenere sempre sott’occhio perché molto indicata per chi ricerca prodotti ecobio e con ingredienti naturali. Questo scrub utilizza i microgranuli d’albicocca e pesca per pulire la pelle in profondità e renderla più luminosa. Il massaggio deve sempre essere delicato per evitare rossori ma il risultato è davvero buono. Prodotto approvato anche per le pelli sensibili, l’Inci è verde e praticamente perfetto.

    Crema viso idratante protettiva Viviverde Coop

    Questa linea della Coop è creata con cura. Spesso sono dei prodotti talmente verdi che sembrano fatti in casa dalle amanti della cosmesi fai da te: l’Inci è perfetto. Un’ottima base trucco, ad esempio per un fondotinta minerale, protegge la pelle molto bene dal freddo e d’inverno va bene anche per le pelli un po’ grasse. D’estate per chi ha la pelle particolarmente lucida meglio pensare a un semplice olio da mettere sul viso un po’ più leggero. Anche qui, basta davvero una piccola punta di prodotto e il costo è sempre ridicolo se si pensa alle altre creme in commercio, anche delle marche più blasonate, vendute a quasi 20 euro.

    Crema Corpo Helan Raccontio Fioriti Magnolia Stellata

    Se volete una crema corpo davvero profumata ma non stucchevole, delicata e soprattutto ecobio, questa è stata davvero una scoperta. I prodotti Helan intanto sono certificati Icea, che è sempre una garanzia quando si tratta di cosmetici, non testati su animali, e i principi attivi vengono dalla cultura biologica. Gli ingredienti? Melograno, Vite rossa, semi d’ Uva, olii di Oliva e Vinaccioli, cera di Karitè,Vitamine C ed E. Non appiccica e lascia la pelle morbida.

    Crema mani – Idea Toscana – Prima Spremitura

    Ho conosciuto i produttori alla manifestazione Fa’ la cosa Giusta dello scorso anno e la loro crema mani, secondo me, è il prodotto più riuscito. L’Inci, escluso un emolliente, è buono e anche la linea in generale non lascia insoddisfatti. L’intera gamma di prodotti è creata con Olio extravergine di oliva toscano IGP biologico. La crema mani in particolare è molto facile da spalmare, con un delicato profumo, e fa davvero il suo dovere.

    Fondotinta minerale Bare Minerals

    Una nota anche per quanto riguarda il trucco, almeno per la base. È molto difficile trovare un fondotinta minerale che dia un effetto coprente, almeno accettabile, se vogliamo abbandonare definitivamente la versione liquida, soprattutto nella stagione estiva. Anche qui il giudizio è davvero soggettivo, ma uno dei migliori che è riuscito a dare un effetto luminoso oltre a un buon grado di coprenza è quello della Bare Minerals. Viene venduto in esclusiva in Italia da Sephora e ha una nota dolente: il prezzo. Si va dai 20 fino ai quasi 30 euro per 6 grammi di prodotto. Dalla sua possiamo contare però il fatto che, essendo più coprente di altri, ne basta davvero poco sul viso. Viene venduto nella versione Original e Matte, per chi ha la pelle più tendente al lucido. Quelli della Neve Cosmetics sono ottimi ma meno coprenti.

    Fondotinta liquido/ BB cream 5 en 1 So’Bio Etic

    Per chi non riesce proprio a rinunciare all’effetto coprente di un fondotinta liquido e vuole avere però la sicurezza di non creare filtri alla sua pelle con siliconi e petrolati, non possiamo non citare la BB cream della So’Bio Etic. L’Inci è ottimo e la potete trovare online su diversi siti come il Bioveganshop. Esiste in due diverse versioni, classica o più leggera: l’unica alternativa per scoprire quale delle due è più adatta al vostro tipo di pelle è provarle entrambe e poi decidere.

    Oli essenziali

    Non sono proprio un must have ma sono sicuramente fondamentali per impreziosire una crema un po’ priva d’ingredienti, da usare sulla pelle (fate qui molta attenzione alle dosi consigliate dal produttore sull’etichetta del prodotto: vanno quasi sempre diluiti in altri oli più dolci e neutri) o sui capelli: stiamo parlando degli oli essenziali. Si possono trovare in erboristeria o sui siti online. È molto famoso il sito Aromazone, per il buon rapporto qualità-prezzo, ma ci sono anche piccoli produttori che cercano di farsi largo nell’immenso mondo della rete. Una recente scoperta è stato l’olio di Argan della Magi Cosmetica, preziosissimo contro l’invecchiamento della pelle e la formazione di rughe. Non possiamo dimenticarci di quello alla Camelia, reperibile ad esempio anche da Farmacia Vernile, altro famoso rivenditore online, che, al momento, ha però chiuso gli ordini sul web. Per alcune idee sugli oli essenziali, approfondisci qui.

    Shampoo – Omnia Botanica Shampoo no stress uso quotidiano

    La linea Omnia Botanica è molto buona, facilmente reperibile anche nei supermercati, e quasi sempre con un buon Inci. Questo shampoo in particolare lo trovo molto adatto per chi deve lavare spesso i capelli, perché magari frequenta palestra o piscina. A differenza di molti shampoo ecobio, questo crea la giusta dose di schiuma (uno dei grandi problemi d’impatto quando si passa dai prodotti tradizionali per capelli a quelli ecobio è che danno l’idea di non lavare a dovere perché creano poca schiuma). Il risultato? Capelli molto morbidi, grazie ai principi attivi di camomilla, miele e mandorla, che rendono anche la profumazione davvero gradevole.

    Foto di Looking for a Lighthouse