Consumo critico: il nuovo Empire State Building

Consumo critico: il nuovo Empire State Building

L’Empire State Building subirà dei lavori di ristrutturazione che consentiranno all’edificio di essere maggiormente efficace dal punto di vista del risparmio energetico, all’insegna di un vero e proprio consumo critico

da in Architettura Sostenibile, Conservazione ambiente, Impatto ambientale, Primo Piano, Tutela Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    consumo critico empire state building

    Quella del consumo critico è una tematica che sta a cuore dei proprietari dell’Empire State Building, il grattacielo che tutti abbiamo presente perché nel corso degli anni è diventata una delle costruzioni più importanti dell’America. L’edificio sta per iniziare una nuova fase, tutta all’insegna della piena ecologia, che gli permetterà di raggiungere degli obiettivi molto ambiziosi dal punto di vista del risparmio energetico. Infatti il nuovo progetto per la ristrutturazione della costruzione consentirà ai proprietari di attuare delle pratiche molto importanti per il rispetto dell’ambiente e per un consumo più consapevole delle risorse energetiche.

    Si parla proprio di consumo critico perché il rinnovato progetto della nuova veste del grattacielo prevede di realizzare un nuovo sistema all’insegna dell’efficienza energetica e dello sviluppo sostenibile.

    In particolare le novità che verranno integrate nell’edificio consentiranno un risparmio energetico del 40% rispetto al consumo che attualmente viene effettuato nell’intera costruzione. Tutto questo consentirà ovviamente di ridurre le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera, con grande beneficio per una corretta pratica di tutela ambientale.

    E tutto questo significa anche minor inquinamento ambientale e ovviamente una spesa ridotta anche in termini economici, considerando anche che nel giro di tre anni il risparmio consentirà anche a chi possiede l’edificio di recuperare i costi delle novità che verranno introdotte nella costruzione.

    I lavori di ristrutturazione all’insegna di un’architettura sostenibile verranno condotti durante l’anno in corso e secondo le previsioni dovrebbero essere conclusi per la maggior parte proprio entro il 2010.

    326

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Architettura SostenibileConservazione ambienteImpatto ambientalePrimo PianoTutela Ambientale
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI