Condizionatore a pompa di calore: una guida all’acquisto [FOTO]

Condizionatore a pompa di calore: una guida all’acquisto [FOTO]

Il condizionatore a pompa di calore è ottimo per riscaldare o raffreddare la casa

da in Casa ecologica, Inquinamento Ambientale, Tutela Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    Avete mai pensato ad un condizionatore a pompa di calore? Vi proponiamo una guida all’acquisto, perché esso costituisce un ottimo modo per riscaldare o per rinfrescare gli ambienti domestici. Si tratta, infatti, di climatizzatori che possono utilizzare due sistemi: quello on-off e l’inverter. Per produrre il calore, avviene un’inversione del ciclo del freddo: la macchina agisce cercando come di raffreddare l’esterno e in questo modo l’aria calda viene rilasciata all’interno dell’edificio. D’estate il processo avviene in maniera inversa, cambiando la direzione al flusso.

    Nella fase di riscaldamento la pompa di calore è in grado di prelevare l’aria calda dall’esterno, per portarla all’interno. Il tutto si basa su un fluido refrigerante, che attraversa la valvola di laminazione, diventando una miscela di liquido e di vapore a bassa pressione. Entra poi nell’evaporatore e qui si trasforma in uno stato gassoso a bassa temperatura. Attraversa l’accumulatore e qui viene compresso; di conseguenza viene innalzata la sua condizione termica. Il vapore caldo arriva nel condensatore, liquefacendosi e rilasciando calore. A questo punto si ripete il ciclo. Per raffreddare non si fa altro che invertire il flusso verso l’esterno.

    Ci sono diversi tipi di impianti, che si differenziano in base agli elementi sfruttati per climatizzare gli interni. Possiamo fare, a questo proposito, una distinzione fra pompe di calore aria-aria e quelle aria-acqua, anche se queste ultime sono utilizzate più raramente. Le prime sfruttano dei sistemi monoblocco basati su un’unità esterna che scambia il calore con l’aria fuori dalla casa. Il tutto viene trasportato per mezzo di tubazioni o attraverso dei canali d’aria. Le seconde sono rappresentate dai sistemi idronici, che utilizzano come sorgente esterna l’aria ed esercitano un’azione di riscaldamento o di raffreddamento sull’acqua contenuta nel circuito.

    L’utilizzo del condizionatore a pompa di calore permette di risparmiare economicamente, ma anche in termini di energia.

    A parità di consumi, infatti, è capace di scaldare di più di una stufetta elettrica o di un termoventilatore. Il tutto è facilmente comprensibile, se facciamo un paragone con il metano, ipotizzando di usarne una quantità per un totale di 1 kWh di energia chimica. Se bruciamo questo gas in una caldaia tradizionale, possiamo ottenere circa 0.8-1 kWh di energia termica. Se il processo avviene in una centrale elettrica a ciclo combinato, come risultato avremo 0.5 kWh. Con il climatizzatore a pompa di calore arriviamo fino a 2.5 kWh. Tutto questo ci consente di provvedere anche alla salvaguardia dell’ambiente, perché produrremo la metà dei gas serra, diventando meno dipendenti dai combustibili fossili. L’efficienza energetica ottenibile è veramente molto alta, pari a 4 volte di più rispetto a quella garantita da altri sistemi. Basti pensare che la pompa di calore richiede il 25% di energia ausiliare fornita dall’elettricità o dal gas, per produrre il 100% di quella termica spendibile nella climatizzazione.

    Per aiutarvi nella scelta del vostro condizionatore a pompa di calore, vi proponiamo una serie di modelli con i relativi prezzi, offrendo una panoramica generale. Daikin ATX35JV costa 282 euro e ha un’unità interna monosplit; la sua classe energetica è A+/A+, con una capacità di raffreddamento di 3,5 kW. Olimpia Splendid Multiflex 21 presenta tre versioni in scala di potenza e di unità interna, è adatto soprattutto alla climatizzazione commerciale e ha un prezzo di 1.199,99 euro. Samsung AJ040FCJ2EH + 2 x MH026FNEA (Dual 9+9) Style (1.241 euro) è un condizionatore fisso dual split che utilizza la tecnologia smart inverter. Panasonic KIT-RE9-NKE (525,99 euro) ha una doppia classe A e una capacità in raffreddamento di 9.000 Btu/h. Mitsubishi Electric KIRIGAMINE mono inverter 12000 MUZ/MSZ-FD35VA ha una classe A-A e costa 1.014 euro. Comfee H 9000 (338,99 euro) ha un’unità interna dal peso di 7 kg e una esterna da 26,5 kg. La sua classe di efficienza energetica è A. Per informazioni su altri modelli, potete vedere la nostra fotogallery.

    Guarda anche:

    Raffrescamento passivo: come climatizzare la casa in modo naturale

    Foto di: rockriver, Link576, THE Holy Hand Grenade, nist6ss, nd-nÊŽ, Nemo’s great uncle, Scorpions and Centaurs.

    847

    Test ecologia: la tua casa è ecologica?

    Domanda 1 di 8

    Le finestre di casa mia

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Casa ecologicaInquinamento AmbientaleTutela Ambientale
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI