Comunicazione ambientale, nuovi corsi internazionali in Inghilterra

Comunicazione ambientale, nuovi corsi internazionali in Inghilterra

In Inghilterra stanno per partire nuovi programmi formativi in tema di ambiente, destinati (anche) ai dipendenti delle grandi società locali

da in Energie Rinnovabili, Impatto ambientale
Ultimo aggiornamento:

    Nuovi corsi internazionali in tema di comunicazione ambientale

    Alcune tra le più importanti compagnie britanniche operanti nel settore energetico stanno per lanciare dei corsi congiunti al fine di migliorare la formazione ecologica dei propri dipendenti, espandendo tali iniziative anche ai non addetti del settore, interessanti comunque a conoscere le principali implicazioni delle best practices internazionali in materia di comportamenti ecocompatibili e di rispetto dell’ambiente nei processi delle organizzazioni.

    Sul fronte istituzionale, in particolare, il 6 settembre il GBC (Green Building Council) lancerà l’iter iniziale per la creazione di un nuovo programma formative denominato STEP (Sustainability Training and Education Programme), sperando di attrarre l’interesse di una vasta schiera di soggetti interessati, e coinvolgendo, nella sua prima fase, oltre 100 studenti.

    All’interno del programma, come detto, sono numerose le società del settore energetico (e non solo) ad aver manifestato esplicitamente il proprio interesse a partecipare. Gli organizzatori sostengono infatti che un numero crescente di compagnie desidera che i propri dipendenti prendano parte a tali iniziative, per poi ribaltare in ambito aziendale le conoscenze acquisite all’interno del corso.

    Al di là del volume di società interessate dall’evento, è chiaro che l’intento del GBC sia quello di aprire una nuova breccia nelle abitudini societarie, inducendo un numero crescente di compagnie a predisporre dei piani di formazione ecologica per i propri dipendenti, soprattutto giovani, migliorando così la sensibilità interna sul piano dello sviluppo ecocompatibile.

    276

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Energie RinnovabiliImpatto ambientale
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI