Comunicazione ambientale: Greenpeace lancia campagna su Facebook

Facebook unfriend Coal

da , il

    Comunicazione ambientale

    Facebook unfriend Coal. Si chiama così la campagna che Greenpeace ha lanciato nei confronti di Facebook, domandando al social network più famoso del mondo di abbandonare definitivamente il ricorso a fonti energetiche basate sullo sfruttamento del carbone, che alimenterebbero i server del sito web con impatti ambientali molto negativi.

    A finire nel mirino di Greenpeace è in particolar modo l’accordo siglato lo scorso mese da Facebook con una società che avrebbe il compito di creare un’enorme banca dati nell’Oregon, potenziando in tal modo le infrastrutture della compagnia.

    A non esser di gradimento dell’associazione è tuttavia la scelta dell’azienda commissionata, che a detta di Greenpeace farebbe largo utilizzo di fonti energetiche basate proprio sul carbone.

    Insomma, in altri termini ciò che chiede Greenpeace è che l’immagine di dinamismo e di innovazione che Facebook si trascina dietro da diversi anni trovi corrispondenza anche nel suo atteggiamento nei confronti della lotta ai cambiamenti climatici.

    Per tale motivo l’associazione ha chiesto a Facebook di annunciare il suo passaggio alle fonti pulite entro il 22 aprile 2011, la Giornata della Terra.