Come risparmiare sulla spesa: la guida del consumatore consapevole

Come risparmiare sulla spesa: la guida del consumatore consapevole

Risparmiare sulla spesa si può! Che sia al supermercato o nei mercati o sui consumi energetici ed idrici, con piccole attenzioni, possiamo ottenere un risparmio notevole

da in Risparmio Energetico
Ultimo aggiornamento:

    Risparmiare sulla spesa non è impossibile, nonostante la crisi che stiamo vivendo e i prezzi che aumentano sempre di più. Fare la spesa, soprattutto quella alimentare, dovrebbe essere semplice, eppure non è così: fretta, fame, abitudini, la comodità di preparazione dei piatti pronti, la pubblicità sulle offerte, portano inevitabilmente all’acquisto inconsapevole e allo spreco di denaro.

    La spesa, invece, è un impegno che va organizzato al meglio, mettendo in pratica alcuni piccoli accorgimenti e cambiando le nostre abitudini.
    Ecco allora una serie di consigli utili anti-spreco, per una guida all’acquisto più consapevole, ottenendo un gran risparmio e lasciando finalmente respirare le vostre finanze.

    risparmio- spesa
    Stilate una lista della spesa ed attenetevi ad essa: prima di recarvi al supermercato, guardate nella vostra dispensa e ne vostro frigo e scrivete ciò che realmente serve. Al supermercato, tra le varie offerte, sembra che tutto vi serva. Vi è mai capitato di andare al supermercato per comprare magari uno o due cose al massimo e di ritrovarvi con tutt’altro, magari dimenticando proprio quello che vi serviva?
    Mai fare la spesa quando si ha fame: magicamente, quando si è affamati, tutto sembra buono e indispensabile, ed ecco che il carrello si riempie di dolci, bibite, pizzette, caramelle, merendine, insomma di tutto di più , ma soprattutto ad alto contenuto calorico. Se avete fame, fate un piccolo spuntino prima di andare al supermercato.
    Munitevi di buste: è una spesa irrisoria ma con l’andar del tempo diventa un risparmio, non solo in termini economici ma anche ecologici, evitando sprechi inutili.
    Discount e mercati: si risparmia tantissimo e si acquistano prodotti davvero ottimi; non è detto che discount sia sinonimo di pessima qualità. Invece, per l’acquisto di alcuni alimenti, meglio rivolgersi ai mercati rionali, dove trovate prodotti per la maggior parte sfusi, saltando così il rincaro della confezione, e soprattutto freschi. Se volete ottenere un risparmio maggiore andateci in orario di chiusura: a fine giornata, infatti, alcuni prodotti , come per esempio frutta e verdura, vengono venduti a prezzi stracciati, perché altrimenti verrebbero rimossi dai banchi vendita in quanto deperibili.
    Si a prodotti sfusi e no ai piatti pronti: le confezioni portano sul prezzo finale un rincaro che si aggira intorno al 30-40%, mentre i prodotti sfusi sono più economici e nettamente superiori come qualità. Stessa considerazione per i piatti pronti surgelati: costano molto di più e non sono quasi mai salutari, basta guardare gli ingredienti per rendersene conto. Pur considerando che il tempo non basti mai, potreste una o due volte al mese provare a preparare in casa prodotti come il pane, per esempio, oppure una buona torta, per la colazione o la merenda, con grande beneficio della vostra salute e del vostro portafogli.

    La risposta è: no! Non sempre sono sinonimi di convenienza, come per esempio, i classici 3×2, che offrono una confezione gratis in più, ma siamo poi così sicuri che ci serva? Se riusciamo a fare la spesa molto più spesso, evitando lo spesa settimanale o addirittura mensile, conserviamo la capacità di mantenere il controllo di ciò che ci serve veramente, rimandando la possibilità di comprare i prodotti in offerta quando è necessario e limitando di molto gli sprechi.
    Leggi l’etichetta e attento ai prezzi per kg/ lt: spesso siamo abbagliati da prezzi davvero irrisori, presenti sugli scaffali e sulle confezioni, senza verificare i prezzi al kg o al litro.

    E’ proprio qui che riconoscete la convenienza dell’offerta.
    Munitevi della carta fedeltà: soprattutto se andate nello stesso supermercato. Consente ai possessori di usufruire delle offerte, promozioni e sconti riservati solo ad essi.
    Date di scadenza: nei supermercati, offrono sconti per prodotti che hanno una scadenza imminente. Se prevedete di consumare subito questi alimenti, allora prendete quelli in scadenza ed avrete subito un gran bel risparmio.

    risparmio  acqua
    Anche qui, modificando alcune abitudini, si evitano sprechi inutili, con conseguente risparmio!
    Acqua: avete presente quando state per farvi la doccia e lasciate scorrere l’acqua perché ci mette un po’ a riscaldarsi? Ecco, quella determinata quantità di acqua va sprecata! Raccogliendola, invece, in un secchio o in una bacinella, potrebbe servire per innaffiare le piante per esempio, oppure, usarla per lavare a mano qualche indumento. Stesso spreco, quando si lascia scorrere l’acqua a vuoto mentre vi lavate i denti, lavate i piatti o vi fate la barba.
    Energia elettrica: indispensabili le lampadine a risparmio energetico; inoltre, non lasciate mai gli elettrodomestici in standby, ma spegneteli del tutto. Se siete fuori casa tutto il giorno, attivate una tariffa bioraria che vi consenta di risparmiare, utilizzando gli elettrodomestici solo nelle ore serali.
    Gas e riscaldamento: il problema principale si pone nella stagione fredda! Eliminate gli spifferi, investendo magari sull’acquisto di infissi migliori o munendovi di paraspifferi, per non avere dispersione di calore. Mantenete la casa alla stessa temperatura, per esempio 19° C piuttosto che temperature più elevate. In cucina, la fiamma dei fornelli deve essere sotto la pentola mai fuoriuscire da essa, usate la pentola a pressione, che vi fa risparmiare tempo e consumo e per riscaldare gli alimenti preferite il forno a micronde.
    Poche e semplici attenzioni che vi permettono di risparmiare davvero.

    970

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Risparmio Energetico
    PIÙ POPOLARI