Come riciclare l’ombrello rotto: 5 idee creative [FOTO]

Come riciclare l’ombrello rotto? Ci sono tante idee creative da mettere in atto: vasi, aiuole e serre per il giardino, borse trendy, gonne particolari e utili stendibiancheria

da , il

    Come riciclare l’ombrello rotto? Forse non tutti ci hanno pensato, ma quando si ha un parapioggia ormai inutilizzabile, non occorre gettarlo subito nella spazzatura. Sapete quanti oggetti e quante idee creative si possono realizzare? Vi diamo alcuni suggerimenti, in modo anche da evitare sprechi e dare una mano alla sostenibilità ambientale.

    Vaso per il giardino

    Volete un vaso originale per il giardino? Provate allora con un ombrello. In effetti è brutto avere un giardino che passa inosservato e che non si distingue per stile. Gli ombrelli rotti possono darvi una mano, perché possono essere messi per terra negli angoli più disparati e utilizzati come delle vere e proprie aiuole. Basta semplicemente riempirli di terriccio e poi usarli per farvi germogliare le piantine. In primavera avrete delle zone completamente colorate, se avete piantato una grande varietà di fiori. Naturalmente ricordatevi di praticare dei piccoli fori, affinché, durante l’innaffiatura, possa fuoriuscire l’acqua in eccesso.

    Serra

    Ecco un altro consiglio utile per il vostro giardino. Ci sono alcune piante che hanno bisogno di essere protette e di poter restare al calduccio, per superare il gelo dell’inverno. Anche in questo caso un ombrello rotto può essere molto comodo. Potete, infatti, creare delle piccole serre, per aiutare le piante a rimanere al riparo dalle piogge e dal freddo. In questi casi è meglio che l’ombrello sia trasparente, in modo da permettere ai raggi del sole di giungere ai vegetali.

    Borse

    Ecco un consiglio dedicato a tutti coloro che amano un look alternativo! Con gli ombrelli rotti si possono ottenere anche delle borse molto particolari. Certamente il procedimento per metterle a punto richiede una certa bravura soprattutto nel sapere utilizzare la macchina per cucire. Difatti la tela che compone la parte superiore dell’ombrello va modellata e cucita opportunamente, per far assumere ad essa la forma che preferite. Magari fatevi dare una mano da una vostra amica.

    Gonne

    Un capo d’abbigliamento da un ombrello rotto: sembrerebbe un’idea bizzarra, ma non lo è affatto. In tempi di crisi economica bisogna evitare gli sprechi, per cui anche il rivestimento di un parapioggia deve essere utilizzato e sfruttato al massimo delle sue possibilità. E’ possibile cucire delle gonne fantastiche, che si distinguono per il loro carattere esclusivo e personalizzato. Se si mettono insieme più tessuti, anche plastificati, si ottengono dei vestiti davvero trendy. Spesso ci ritroviamo a spendere molti soldi per abiti costosi e non pensiamo a quanto sarebbe più facile ottenerli lasciando libero campo alla nostra fantasia. Si tratta, in sostanza, di vestiti riciclati, a costo zero e che intendono promuovere il rispetto della natura. Perché non provate a lanciare una tendenza?

    Stendibiancheria

    Potete utilizzare l’ombrello rotto anche ricorrendo alla parte che ne costituisce la struttura. Privo del rivestimento, si può ricavare un comodo stendibiancheria. Il vantaggio consiste nel fatto che potrete stendere i vostri vestiti dentro casa durante le giornate piovose. Lo stendibiancheria costruito in questo modo è facilmente sistemabile in un angolo e, quindi, adatto anche a quegli ambienti domestici, in cui si ha poco spazio a disposizione.

    Guarda anche:

    Riciclo creativo videocassette: idee per il recupero dei VHS [FOTO]Riciclo creativo borse: come riutilizzare vecchi tessuti e modelli [FOTO]Riciclo creativo contenitori di plastica: 5 idee facili [FOTO]Riciclo creativo dei barattoli di latta: 5 idee veloci [FOTO]

    Foto di: MMMarcelo2008, Krissy and Dennis, Mary Anne Enriquez, Pauliina Seppälä, Inhabitat Blog, jessica wilson.

    Riciclo creativo cd: foto
    Riciclo creativo bancali di legno: foto