Come pulire i vetri in modo naturale: una guida pratica

Per pulire vetri e finestre non è necessario fare ricorso a prodotti chimici: ecco come creare a casa vostra degli ottimi detersivi naturali

da , il

    Vetri

    Ora che si sta avvicinando la primavera, il sole ci illumina ‘di immenso’. Tuttavia… abbiamo vetri abbastanza puliti da accorgercene? Le finestre, ad esempio, non si puliscono con la stessa frequenza con cui si pulisce il resto della casa, tuttavia almeno due volte l’anno è bene farlo, e con sostanze tutte green e naturali.

    Ci sono varie soluzioni naturali che si possono inserire in un flacone spray, o in cui si può inumidire una spugna o un panno. Tutte sono costituite da acqua, e alcune includono aceto di vino bianco e anche piccole quantità di sapone liquido.

    Soluzioni per pulire i vetri in modo naturale

    Flacone spray antimacchia: mescolate in un flacone spray mezzo cucchiaino di sapone liquido neutro, tre cucchiai di aceto di vino bianco e due tazze di acqua distillata.

    Soluzione in cui immergere spugne o panni: mezzo litro di acqua calda, due tazze di alcool, mezza tazza di ammoniaca, un quarto di tazza di aceto di vino bianco, un cucchiaio di detersivo per i piatti.

    Altri ingredienti per la pulizia green dei vetri includono il bicarbonato di sodio e l’amido di mais. Se volete, potete aggiungere anche qualche goccia di olio essenziale con un profumo a vostra scelta alla vostra soluzione di pulizia, in modo da personalizzare il vostro prodotto con un aroma di fresco e di pulito. In genere, in questi casi, ideali sono l’olio essenziale di lavanda e l’olio essenziale di gelsomino, che creano una sensazione ‘primaverile’ all’olfatto.

    Come far riuscire perfettamente pulite le finestre?

    Il problema delle finestre, in genere, sono le striature. Oltre ai prodotti sopra citati, è importante utilizzare panni in microfibra o vecchie T-shirt di cotone. Molti usano i giornali, ma questi possono lasciare graffi e striature sul vetro. Inoltre, è importante anche il momento in cui si puliscono le finestre: meglio evitare di farlo quando c’è la luce diretta del sole, perché questa può asciugare velocemente il prodotto, facilitando il ‘graffio’ nel momento dello sfregamento con il panno. Cominciate, inoltre, a pulire prima la parte interna, visto che quella fuori è di sicuro più sporca e rischia di annerirvi subito il panno usato. Se invece utilizzate due spugne o due panni diversi, ovviamente, il problema non si pone nemmeno.

    Detto ciò, che il sole splenda fuori e dentro le vostre case!