Come fare l’henné: una guida pratica

Come fare l’henné: una guida pratica

L'henné dona degli splendidi riflessi rossi, e in più rinforza e nutre i capelli

da in Cosmetici Naturali, Rimedi naturali
Ultimo aggiornamento:
    Scopri come fare in casa l'henné

    L’applicazione dell’henné non è equiparabile ad altre tinture per capelli, perché si tratta di una sostanza completamente naturale che non solo non rovina i capelli, ma addirittura li nutre, rendendoli più forti e corposi. Tuttavia, l’henné è un trattamento i cui risultati svaniscono più velocemente che nel caso dei coloranti artificiali.
    L’henné è una tintura trasparente che avvolge il fusto del capello, legandosi con la cheratina. Rinforza il capello donando lucentezza e corpo, oltre a ricche sfumature rosse. Il colore dei capelli non viene mutato, ma acquista delle sfumature ramate che si vedono al sole. Per cui, i capelli molto scuri avranno riflessi rossi alla luce diretta, i capelli biondi e grigi diventeranno ramati e i capelli castani accentueranno il loro colore.
    La ricetta per preparare l’henné è molto semplice, e possiamo vederla qui di seguito.

    Vi sono un paio di ingredienti da mettere nel mix per l’henné. Tutto ciò che però bisogna avere di base è la polvere di henné e un liquido di base acida. Dunque andranno bene da 100 a 300 g di henné, a seconda della lunghezza dei capelli, e del succo di limone o dell’aceto di mele biologico. Ancora, possono essere aggiunti acqua calda (se non si ha abbastanza succo di limone o non se ne vuole usare troppo), e altre polveri vegetali per colorare i capelli, come l’indigo (che può essere miscelato con l’henné per dare tonalità più vicine al marrone), o l’amla, che dà un colore ramato più accentuato, e ancora la cassia obtava, che è un vero e proprio trattamento di brillantezza e lucentezza.
    L’henné non ha un profumo buonissimo, per cui meglio aggiungere spezie, come zenzero e cannella, e olii essenziali come tea tree e lavanda. Per aiutare a idratare i capelli, potete aggiungere al mix all’henné anche qualche goccia di olio di oliva.

    1. Acquistate un pacchetto di 100 g di henné naturale per capelli di media lunghezza (fino alle spalle). Per i capelli più corti possono bastare anche 50 g, mentre per quelli più lunghi vanno bene da 200 g in su. State attenti a non acquistare l’henné che serve per la body art! Si deve trattare di henné puro, arricchito al massimo con indigo o cassia.
    2. Versate la polvere di henné in una grande ciotola in ceramica o acciaio.
    3. Versate i liquidi a disposizione finché non ottenete una consistenza fangosa, tipo purè di patate.
    4. Lasciate riposare l’henné in un luogo caldo, coperto da un involucro di plastica, per tutta la notte. Saprete che è pronto quando l’henné diventa marrone scuro alla sommità, essendosi ossidato.
    5. A questo punto potete applicarlo sui capelli, munendovi di asciugamani per coprire i vestiti che non vorrete macchiare. Stendete sulle varie ciocche come le normali tinture, e lasciate in posa da 2 ore in su (anche oltre 4!), coprendo i vostri capelli con del cellophane, dell’alluminio e sopra con un asciugamano: tutto questo per permettere l’assorbimento dell’henné. Passato questo tempo, togliete l’involucro di cellophane e sciacquate completamente l’henné (impresa lunga perché potrebbero essersi formati dei grumi!). Passate dunque allo shampoo e lavate come di consueto. Ora, lavate i capelli non prima di 24-48 ore e… buoni riflessi!

    (Foto di Derek Gavey)

    600

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cosmetici NaturaliRimedi naturali
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI