Come eliminare il cattivo odore dal lavandino con i rimedi naturali

Come eliminare il cattivo odore dal lavandino con i rimedi naturali? Possiamo ricorrere al limone, all’aceto, al bicarbonato e al sapone di Marsiglia.

da , il

    Come eliminare il cattivo odore dal lavandino con i rimedi naturali? Come al solito, Madre Natura ci viene incontro, proponendoci delle soluzioni davvero facili, attraverso l’uso di ingredienti che è semplice reperire. Possiamo così mettere al bando i prodotti chimici, che non solo fanno male alla nostra salute, ma contribuiscono a rendere più problematica la questione dell’inquinamento ambientale. Esistono diversi detersivi che si possono utilizzare per eliminare gli odori poco gradevoli che provengono dal lavandino, ma si tratta sempre di prodotti chimici. Quando è possibile meglio evitarli. Ecco invece che cosa può fare al caso nostro.

    Sale

    L’uso del sale per pulire gli scarichi domestici è un metodo molto semplice e allo stesso tempo ci consente di risparmiare. Versiamo nello scarico 5 cucchiai di sale grosso, 5 di bicarbonato e poi un litro di acqua bollente. In questo modo possiamo eliminare tutti i ristagni nei tubi ed avere anche il lavandino sturato.

    Tutti gli usi del sale

    Limone

    Il limone ha un’ottima azione disinfettante, per questo può essere utilizzato anche per le pulizie domestiche. E’ sufficiente versare una tazza di succo di limone nello scarico e lasciarlo agire. Nel giro di qualche ora avremo eliminato i cattivi odori.

    Aceto

    Prepariamo una soluzione con una tazza di aceto caldo, aggiungiamo anche qualche cucchiaino di sale grosso e mescoliamo, in modo che il sale possa sciogliersi. Questo composto va versato nello scarico del lavandino e, dopo circa un’ora, versiamo anche un pentolino di acqua bollente. Un’ottima soluzione per agire contro quell’umido che si è accumulato nel lavandino.

    Tutti gli usi dell’aceto

    Acqua

    Anche la semplice acqua bollente, versata negli scarichi, permette di pulire le tubature, almeno quelle che non sono troppo ostruite dai residui. Anche questo è un rimedio da non sottovalutare contro i cattivi odori in cucina.

    Bicarbonato e aceto

    Ecco un abbinamento molto efficace, soprattutto per quei lavandini particolarmente sporchi ed ostruiti. Bisogna versare nello scarico prima 130 grammi di bicarbonato e poi 130 ml di aceto di vino bianco. Si copre tutto con un tappo. Dopo qualche tempo versiamo altri 160 ml di aceto, copriamo di nuovo con il tappo ed aspettiamo 20 minuti, per poi infine risciacquare con acqua bollente.

    Foglie di tè

    Si sa che negli scarichi possono accumularsi residui dell’umido, che, oltre ad ostruire il lavandino, possono creare delle condizioni igieniche non proprio ideali. Spesso si può assistere ad un proliferare di batteri, che rendono poca giustizia al pulito della cucina. C’è comunque un rimedio antibatterico ideale da provare. Si tratta dell’uso delle foglie di tè essiccate. Anche queste, triturate, possono essere immesse nel lavandino, per agire contro quei batteri che spesso sono proprio la causa del cattivo odore che proviene dal lavandino.

    Sapone di Marsiglia

    Un altro rimedio naturale per eliminare i cattivi odori del lavandino consiste nel far sciogliere del sapone di Marsiglia nell’acqua bollente e nel gettarlo nelle tubature. Anche il sapone di Marsiglia, infatti, agisce contro i cattivi odori, ridando splendore al nostro lavandino.