Come curare i gerani

Come curare i gerani
da in Agricoltura, Casa ecologica, Orto in casa
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 04/03/2015 13:22

    come curare i gerani

    Come curare i gerani? Questi fiori riescono ad abbellire i nostri davanzali e sono ottimi anche come rimedi naturali per allontanare le zanzare. Ecco perché non dovrebbero mai mancare nella casa di chi ha il pollice verde. Prendersi cura di queste piantine non è affatto complicato e tutti possono coltivarle. Basta soltanto seguire alcune semplici regole, che ci possono aiutare a farle crescere in maniera adeguata. Bisogna curare l’esposizione al sole, la quantità di acqua da dare, la concimatura e non meno importante è la scelta dei vasi. Vediamo insieme alcuni consigli utili per la cura delle piantine di geranio.

    vasi gerani

    Rilevante è la scelta dei vasi per le piantine di geranio. E’ essenziale rispettare la giusta grandezza, utilizzando dei vasetti che abbiano il diametro di circa 18-20 centimetri. Soltanto in questo modo si può favorire la corretta crescita delle piantine, perché si ha la possibilità di distanziare le radici. I vasi da scegliere sono soprattutto quelli di terracotta, che sono preferibili a quelli in plastica, perché favoriscono la traspirazione del terreno.

    dove piantarli gerani

    I gerani sono a tutti gli effetti i fiori da balcone. In ogni caso è sempre bene stare attenti a dove posizionarli, curandone l’esposizione. Questi fiori amano il sole, anche se, specialmente nelle stagioni più calde, sarebbe meglio posizionarli a mezz’ombra. Inoltre è importante che vengano tenuti lontani dalle correnti d’aria. Se le temperature scendono troppo, al di sotto dei 15 gradi, sarebbe meglio mettere questi fiori in un posto riparato. Come curare i bulbi: dal tulipano al narciso

    innaffiatura gerani

    Per assicurare la buona crescita dei gerani, è importante garantire l’umidità del terreno in cui sono piantate le radici. In inverno non occorre tanta acqua, se i gerani sono messi sul balcone e possono beneficiare della pioggia. In estate e nelle stagioni più calde in generale sarebbe meglio innaffiare più spesso. Se ci accorgiamo che il terreno è troppo secco, possiamo innaffiare anche una volta al giorno. E’ importante non bagnare le foglie, perché questo potrebbe favorire la crescita di funghi nocivi.

    concimatura gerani

    La concimatura rappresenta un’azione importante da tenere sempre sotto controllo. Il geranio è una pianta da concimare spesso, la prima volta circa 20 giorni essere stato acquistato. Il concime più adatto è quello a base di azoto, fosforo e potassio. Come curare un bonsai: una piccola guida utile

    rinvaso gerani

    Prima di iniziare il rinvaso delle piante di geranio, sarebbe utile innaffiarle, in modo da rendere meno traumatico il cambio di vaso. Questa è anche l’occasione giusta per tagliare le radici troppo lunghe. Il terriccio dovrebbe contenere delle parti di torba e di terra argillosa, meglio se arricchita con carbonato di calcio. Il rinvaso di queste piantine dovrebbe essere effettuato ogni primavera.

    potatura gerani

    La potatura delle piante deve essere effettuata verso metà marzo, quando le temperature sono più alte ed è più difficile che si possano creare delle gelate. Nei gerani più giovani possono essere potati soltanto i rami più lunghi per dare compattezza. Da eliminare, invece, i rami più vecchi nei gerani che hanno già trascorso più stagioni.

    782

    PIÙ POPOLARI