Come curare i calli: 10 rimedi naturali

Come curare i calli: 10 rimedi naturali
da in Rimedi naturali
Ultimo aggiornamento: Lunedì 23/03/2015 20:43

    Come curare i calliParliamo di problemi fastidiosi e a volte molto dolorosi che riguardano i piedi: come curare i calli? Esistono rimedi naturali sicuri ed efficaci? La formazione di un callo è causata semplicemente da un meccanismo di difesa del corpo: in breve ogni volta che la parte più esterna della pelle è sottoposta ad un eccessivo sfregamento, per proteggersi forma uno strato spesso di cellule morte. Questo è ciò che succede per esempio quando si indossano scarpe inadatte o troppo strette: l’epidermide costruisce gradualmente un callo, che, a sua volta, può evolvere in un durone, che è semplicemente un callo con un nucleo duro. Quindi, il primo consiglio riguarda proprio l’acquisto di scarpe morbide e comode. I calli generalmente non comportano dolore, a meno che non si formino in prossimità di un osso o un nervo e premono fortemente su di esso. In tal caso è come avere un sasso tra le dita dei piedi e il dolore è assicurato. Tra i rimedi casalinghi sicuramente efficaci, ritroviamo la camomilla, il limone, l’aceto, il bicarbonato di sodio e tanti altri ingredienti che abitano qualche angolo nascosto della vostra credenza in cucina. Vediamo dunque quali sono i 10 rimedi naturali per curare i calli.

    Bicarbonato di sodioE‘ tra i rimedi naturali adatti al trattamento dei calli, uno dei migliori, soprattutto se usato in sinergia con acqua calda . Aggiungete 3 cucchiai di bicarbonato di sodio in una bacinella colma di acqua calda e tenete i piedi in ammollo per circa 20 minuti. In questo modo la pelle morta dovrebbe ammorbidirsi. Se volete, potete anche massaggiare i calli, con una pasta, fatta con 3 cucchiai di bicarbonato e 1 cucchiaio di acqua.

    camomilla infusoUn rimedio molto efficace è il pediluvio alla camomilla. Mettete in ammollo i piedi in una bacinella con acqua calda e un normalissimo infuso di camomilla. E’ immediatamente rilassante, contribuisce a cambiare temporaneamente il ph della pelle, asciugando le callosità. E’ anche un rimedio molto utile per l’ eccessiva sudorazione dei piedi. Infine lavate i piedi con acqua e sapone.

    amido di maisCospargete le zone da trattare, pianta e dita dei piedi, con l’amido di mais puro, proprio come se stesse adoperando il borotalco: in questo modo, potrete mantenere la zona asciutta e proteggere la pelle dall’umidità, causa di calli e infezioni fungine.

    pietra pomice 1La pietra pomice è il rimedio forse più conosciuto: infatti, viene generalmente usata per eliminare la pelle morta. Immergete i piedi in acqua tiepida per circa 20 minuti, poi utilizzate una pietra pomice, strofinandola delicatamente sui calli. Infine, provate a massaggiare la pelle ammorbidita con alcuni oli essenziali, per esempio l’olio essenziale di lavanda o di geranio.

    ghiaccioI calli particolarmente duri sono anche molto dolorosi: in questi casi, applicate del ghiaccio sulla zona. Il ghiaccio non cura il callo ma la sua applicazione può contribuire a ridurre il gonfiore ed a diminuire il dolore, minimizzando i disagi.

    LimonePrima di andare a dormire, mescolate il succo di un limone con del bicarbonato di sodio per creare una pasta da applicare sulle zone da trattare. Coprite queste zone con un calzino di cotone bianco o una fasciatura per tutta la notte e continuate con questa applicazione quotidianamente fino a che il callo si asciugherà da solo.

    Aceto di meleRiempite una bacinella con acqua calda e sapone, aggiungete un bicchiere di aceto di mele e mettete in ammollo i piedi per almeno 20 minuti. I calli, a questo punto dovrebbero essere abbastanza morbidi per poter essere trattati con una pietra pomice. Infine, tamponate con un po’ di olio di ricino dopo il pediluvio. I calli dovrebbe staccarsi dopo circa 10 giorni di trattamento.

    CipollaIn un contenitore di vetro, versate aceto di vino bianco su una fettina di cipolla bianca. Lasciate il contenitore in un luogo caldo durante il giorno, poi coprite il callo con la cipolla prima di andare a letto. Utilizzate una benda o una fasciatura per tenerlo fermo durante la notte: se il callo non è sufficientemente morbido per esser rimosso la mattina seguente, ripetete il trattamento ogni notte fino a che la sua rimozione possa essere seguita in maniera semplice.

    Pane acetoImmergete una mezza fetta di pane raffermo in aceto di mele e applicatelo sulla parte interessata del piede con un nastro adesivo o un cerotto. Avvolgete il tutto nella pellicola e coprite con un calzino di cotone bianco. Il callo dovrebbe asciugarsi da solo entro pochi giorni, se non addirittura il giorno dopo.

    sali di epsonPer i calli, ottimi sono i Sali di Epson: gettate una manciata di questi sali in una bacinella di acqua tiepida, poi immergete i piedi per circa 10 minuti. Una volta che la pelle morta si è ammorbidita, utilizzate una pietra pomice e strofinate lo strato superiore. Ripetete il trattamento ogni giorno dopo il bagno o la doccia per almeno due settimane.

    1165

    PIÙ POPOLARI