Come coltivare l’origano in vaso

Come coltivare l’origano in vaso
da in Agricoltura, Casa ecologica, Orto in casa, Vivere green
Ultimo aggiornamento: Martedì 04/08/2015 14:38

    come coltivare l origano in vaso Come coltivare l’origano in vaso? L’origano è una delle erbe aromatiche più utilizzate in cucina, perché è ottimo per condire moltissime pietanze. Questa erba aromatica ha inoltre delle proprietà curative da non trascurare, perché può essere considerata un buon disinfettante e un antibiotico naturale, piuttosto efficace nella prevenzione delle malattie respiratorie. Spesso l’olio essenziale di origano viene utilizzato per preparare infusi contro la tosse o per alleviare il raffreddore. L’origano, oltre a tutto ciò, possiede delle spiccate proprietà digestive e analgesiche. Vediamo come coltivarlo, attraverso una guida green.

    clima terreno origano Il clima ideale per la coltivazione dell’origano è quello mediterraneo, che sia caldo e che non sia caratterizzato da troppe escursioni termiche. L’origano cresce bene in ambienti soleggiati e poco piovosi. Può resistere anche in caso di temperature elevate, però possono essere dannose le gelate. Per coltivare l’origano va bene qualsiasi tipo di terreno. E’ importante che sia ben drenato e che non abbia ristagni idrici.

    semina origano E’ facile trovare i semi dell’origano, perché si possono comprare anche dal fioraio o nei negozi specializzati. Vanno seminati verso la fine dell’inverno e possono essere anche messi a dimora in un semenzaio, per poi essere trasferiti nel vaso. Sarebbe opportuno che i semi dell’origano potessero poggiare su un letto di torba, per poi venire ricoperti con un leggero strato di terreno. Si procede, nel corso del tempo, ad innaffiarli periodicamente, senza però esagerare mai con l’acqua. Arrivata la primavera, le piantine di origano si possono mettere nel vaso, lasciando 30 centimetri di spazio circa tra una piantina e l’altra. Il trapianto si effettua soprattutto nei mesi di aprile e maggio e il vaso va posizionato in una zona calda e ben soleggiata. Durante l’inverno sarebbe meglio mettere il vaso in casa, per proteggere l’origano dal freddo. Scopri anche come coltivare la maggiorana

    erbe infestanti origano Di tanto in tanto utilizziamo il rastrello, per eliminare le erbe infestanti che possono crescere attorno alle piantine di origano. Per quanto riguarda l’innaffiatura, invece, non è necessario procedere frequentemente. Infatti ne basta una alla settimana, verificando ogni volta che il terreno si asciughi tra un’innaffiatura e l’altra.

    parassiti problemi origano Generalmente l’origano è una pianta che resiste bene agli insetti. L’unico problema può essere costituito dai ristagni d’acqua, che possono portare anche a far marcire le radici. Bisogna stare attenti anche al freddo eccessivo, perché la pianta può essere veramente danneggiata dalle temperature troppo rigide. Per rimediare alla questione dei ristagni d’acqua e per ottenere un buon drenaggio, si possono aggiungere nel vaso della ghiaia, della sabbia, della torba e del compost. Quest’ultimo in particolare renderà il terreno più fertile e faciliterà la crescita dell’origano. La raccolta si effettua durante tutto l’anno, staccando le foglioline sui rami o prelevando i rametti interi. Leggi anche come coltivare il timo

    710

    PIÙ POPOLARI