Coltivare i limoni in vaso: i consigli per farlo a casa

Per coltivare i limoni in vaso bisogna tenere presenti alcuni consigli che riguardano nello specifico la concimazione, il rinvaso, il ricovero invernale e la potatura

da , il

    coltivare limoni casa vaso

    Coltivare i limoni, anche se si vuole farlo in casa, nei vasi, non è affatto difficile. Chi vuole avere un giardino ricco di frutti o un balcone strutturato come un vero e proprio orto fai da te, può scegliere proprio di coltivare gli agrumi. In particolare i limoni sono piante che possono essere coltivate un po’ ovunque, se lo permettono le condizioni climatiche e se siamo capaci di seguire determinati consigli che riguardano la concimazione, il rinvaso, il ricovero invernale e la potatura.

    La concimazione e il rinvaso

    I limoni hanno bisogno di alcune sostanze in particolare. Occorrono soprattutto azoto, potassio e fosforo, che si rivelano molto importanti specialmente nel periodo in cui si assiste alla maturazione dei frutti. In ogni caso non bisogna dimenticare che le piante di limoni assorbono gli elementi nutritivi di cui hanno bisogno durante tutto l’anno, anche se ne hanno più necessità in primavera.

    Per concimare le piante di limoni vanno utilizzati sia composti di origine animale o vegetale, sia quelli di origine minerale. In questo modo i limoni non mancheranno di nessun principio nutritivo per poter crescere in modo adeguato e dare buoni frutti.

    Bisogna ricordarsi che, se coltiviamo i limoni in vaso, ogni tanto dobbiamo cambiare il contenitore utilizzato. In questo modo le radici si possono sviluppare più facilmente e con esse tutta la pianta. Di solito il rinvaso si fa durante la bella stagione, in particolare nel mese di giugno.

    Bisognerebbe effettuare il rinvaso ogni due o tre anni. Nel caso delle piante adulte il rinvaso può essere messo in atto anche ogni quattro anni.

    Il ricovero invernale e la potatura

    Dobbiamo tenere in considerazione il fatto che gli agrumi in generale e i limoni in particolare vanno protetti da temperature troppo fredde, specialmente se vengono coltivati a quelle latitudini in cui il clima è caratterizzato da inverni rigidi.

    Ecco perché in casi come questo non bisogna trascurare di proteggere le piante in degli adeguati ricoveri invernali, in modo che possano essere protette dalle gelate. Si può scegliere di optare per una tettoia o per una serra, sempre tenendo conto del clima del luogo.

    Meglio non mettere le piante in degli ambienti riscaldati, perché l’aria secca potrebbe comportare dei danni per le foglie. Ottima la strategia di esporre le piante a sud. In questo modo infatti si assicura ad esse una più efficace insolazione.

    Per quanto riguarda invece la potatura, bisogna tenere presente che gli agrumi si potano una volta all’anno. Il periodo migliore per effettuare la potatura dei limoni è la fine dell’inverno, prima che nascano i fiori. Si diradano i rami misti, i rami sdoppiati e gli elementi vegetali secchi, in modo da consentire che il sole e l’aria possano circolare in ogni parte della pianta.

    In ogni caso è bene ricordarsi che basta anche una potatura non particolarmente energica, ma solo il minimo per consentire una buona crescita dei limoni. Se ci prendiamo cura in questo modo dei nostri limoni in vaso, il risultato sarà straordinario.