Clima: l’Italia deve ridurre le emissioni di gas serra

Clima: l’Italia deve ridurre le emissioni di gas serra

Su La Repubblica di due giorni fa si legge una lettera aperta di Nicholas Stern, presidente dell'Istituto di Ricerca Grantham su Cambiamenti Climatici ed Ambiente della London School of Economics and Political Science, che invita il nostro Paese a ridurre le emissioni di gas serra

da in Effetto Serra, Emissioni, Gas serra, Mutamenti Climatici
Ultimo aggiornamento:

    Su La Repubblica di due giorni fa si legge una lettera aperta di Nicholas Stern, presidente dell’Istituto di Ricerca Grantham su Cambiamenti Climatici ed Ambiente della London School of Economics and Political Science, che invita il nostro Paese a ridurre le emissioni di gas serra.

    I dati scientifici raccolti sino ad ora sui cambiamenti climatici evidenziano quello che si sospetta da diversi anni, cioè che l’effetto serra ed il conseguente surriscaldamento globale stanno incidendo fortemente sulle naturali fluttuazioni climatiche terrestri. L’utilizzo delle fonti energetiche fossili e la loro combustione stanno portando ad un aumento della temperatura globale che potrebbe superare i 5 gradi Celsius.

    I rischi sono noti: ondate di calore e incendi, siccità in alcune zone ed alluvioni in altre, scioglimento dei ghiacci perenni, innalzamento del livello dei mari.

    Stern osserva che l’Italia, per la sua stessa natura morfologica e collocazione geografica, è fortemente a rischio e si trova esposta a tutti questi pericoli che in altre aree del mondo stanno determinando migrazioni di massa. Ma l’Italia, che si trova attualmente alla presidenza del prossimo G8, ha anche la possibilità di fare pressioni e promuovere, visto il ruolo che ricopre in vista della conferenza sui mutamenti climatici in programma a Copenhagen il prossimo dicembre, politiche volte all’utilizzo di energie alternative a favore di uno sviluppo sostenibile a lungo termine.

    269

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Effetto SerraEmissioniGas serraMutamenti Climatici
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI