Clima: il G8 di Cina e India

Clima: il G8 di Cina e India

Al G8 in corso all’Aquila è stata discussa anche la questione legata al processo di industrializzazione, all’effetto serra e ai mutamenti climatici

da in Effetto Serra, Emissioni, Gas serra
Ultimo aggiornamento:

    Al G8 in corso all’Aquila è stata discussa la questione legata al processo di industrializzazione, all’effetto serra e ai mutamenti climatici.

    Gli otto grandi hanno raggiunto accordi ed impegni comuni nei confronti della questione climatica, avendo oramai preso come assodata la posizione scientifica che punta il dito sul progressivo riscaldamento globale come concausa dei mutamenti del clima dovuti in gran parte ai processi industriali dei paesi ricchi ma anche e soprattutto di quelli emergenti. E per quel che riguarda alcune nazioni che stanno vivendo un intenso boom economico arrivano le note dolenti. Infatti l’impegno del 2050 come data improrogabile per la riduzione dell’80% delle emissioni di gas serra (a cominciare dall’anidride carbonica) oltre a rappresentare un traguardo molto lontano nel tempo, non vede l’univoca partecipazione dei due attuali giganti dell’economia emergente: Cina e India.

    La Cina, il cui presidente Hu Jintao è dovuto rientrare in anticipo in patria a causa dei disordini nello Xinjang, deve ancora analizzare l’accordo che vede uniti Usa ed UE ma ha già manifestato le proprie resistenze a mettere per iscritto limiti vincolanti per l’emissione di CO2.

    L’India, dal canto suo, pur aderendo idealmente all’accordo sul clima ha posto l’accento sul fatto che processi produttivi “puliti” richiedono investimenti ingenti per la riconversione e la modernizzazione delle industrie. Soldi che non ci sono e che comunque non devono essere sborsati da paesi che solo in questi anni stanno uscendo gradualmente dalla povertà proprio grazie all’industrializzazione. Una soluzione univoca ed universalmente accettata da tutti i paesi chiave dell’economia mondiale è ancora molto distante. Ed un G8 è solo un momento di confronto, quasi mai un’occasione per prese di posizione e di misure decisive.

    320

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Effetto SerraEmissioniGas serra
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI