Cibi che rovinano la pelle: tutti quelli da evitare [FOTO]

Cibi che rovinano la pelle: tutti quelli da evitare [FOTO]

Una bella pelle? Questione di alimentazione!

da in Alimentazione Sana
Ultimo aggiornamento:

    Se siamo ciò che mangiamo, lo è anche il nostro involucro: la pelle. La sua qualità (e quindi anche quella del nostro aspetto) dipende tantissimo dalla nostra alimentazione! Ma quali sono gli alimenti che possono danneggiare lo splendore della pelle? Vi presentiamo una top ten… al negativo! Occhio ad evitare questi cibi, se volete brillare di ‘luce vostra propria’…

    Gli alimenti trasformati e confezionati sono ‘vuoti’, in quanto durante il trattamento gli enzimi e i nutrienti ‘vivi’ vanno persi. L’alimentazione caratterizzata da questi cibi è sempre piena di carenze, che si evidenziano a livello di pelle. Migliore è la qualità del cibo, migliore è l’aspetto della pelle. Inoltre, i cibi in scatola spesso hanno un basso contenuto d’acqua, e questo non favorisce di certo l’idratazione dell’organismo e della pelle stessa, intossicando il corpo.

    Gli alimenti che non derivano da agricoltura biologica possono contenere ormoni, pesticidi, erbicidi, fungicidi. Quando si tratta della salute, queste sostanze tossiche possono essere davvero dannose. Alcuni ormoni e pesticidi, ad esempio, sono correlati a problemi motori, e ancora, gli studi dimostrano che il cibo coltivato biologicamente è 3 volte più ricco di vitamine, minerali e oligoelementi. Questo avrà come conseguenza una pelle più in salute.

    Se si pensa agli allevamenti industriali, gli animali sono alimentati con un cocktail letale di steroidi, ormoni della crescita e antibiotici, e nella loro dieta ‘erbivora’ sono introdotti cibi per farli ingrassare velocemente. Quando si mangia la carne, dunque, si assume anche questo mix di ‘veleni’, che possono creare squilibri ormonali nel corpo, portando ad acne e infiammazione. Inoltre, la carne non è particolarmente ‘clemente’ con il sistema digestivo umano, rischiando di rilasciare tossine che intossicano l’organismo.

    Per latte e formaggi vale la stessa ‘regola’ della carne. Molte vacche da latte sono nutrite con ormoni tutto l’anno, per raddoppiare la loro produzione di latte. Quando questo latte viene bevuto dagli umani (o viene assunto tramite yogurt e formaggi), si acquisiscono anche quegli ormoni. Il consumo di formaggi è collegato ad acne, estrogeni in eccesso e muchi che invadono il corpo.

    Quando l’olio è sottoposto ad altissime temperature, avviene un processo di ossidazione dei grassi. L’ossidazione, al corpo, fa male. Questo avviene nelle fritture, intossicando il corpo.

    Una pelle sana richiede una buona circolazione del sangue e un metabolismo sano, mentre un organismo indebolito da alimenti fritti non è ben ossigenato e sviluppa problemi a livello della pelle, che perde in collagene ed elastina.

    Sostanze come aspartame e aromi artificiali sono comunissimi, eppure sono un mix di elementi chimici che non hanno nulla a che fare con il cibo naturale. Non sono non hanno nessun valore nutritivo, ma possono danneggiare il corpo sviluppando reazioni di infiammazione. Peggio ancora, il corpo tende anche ad immagazzinare sostanze chimiche come queste nei tessuti, intossicandosi.

    Molte persone assumono regolarmente degli integratori. Tuttavia non sempre si è coscienti di cosa sono composti. Spesso quelli più economici nascondono allergeni. È fondamentale, in questi casi, leggere bene le etichette, e non assumerne troppi: prendere troppa vitamina A o troppo zinco, ad esempio, può disidratare la pelle.

    Lo zucchero può indebolire il sistema immunitario, e in questo caso il corpo non riesce a difendersi dai batteri che causano acne e altre infezioni della pelle. Lo zucchero, inoltre, favorisce la stipsi, che crea problemi alla pelle, e intossica in generale l’apparato digerente.

    È stato dimostrato che 2-3 tazze di caffè al giorno aumentano il livello di cortisolo nel corpo. Il cortisolo è noto anche come ‘ormone dello stress’, e accelera il processo di invecchiamento, danneggiando la pelle, rendendola più incline a rughe e disidratazione, oltre che a un colorito spento. Il caffè, inoltre, è un diuretico, e può disidratare il corpo, quindi anche la pelle.

    Il glutine è una proteina presente nel grano e in altri cereali. Tuttavia fino al 40% degli adulti ha qualche forma di sensibilità o intolleranza al glutine di frumento. Quando il corpo si trova in una situazione di infiammazione, tutto è ‘scritto’ sulla pelle.

    785

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alimentazione Sana
    PIÙ POPOLARI