Cibi che contengono potassio: gli integratori naturali [FOTO]

Cibi che contengono potassio: gli integratori naturali [FOTO]

Contro la stanchezza, la spossatezza e per mantenere in forma i muscoli e il cuore, è utile conoscere gli alimenti che contengono il potassio, prezioso minerale fondamentale per il nostro organismo

da in Alimentazione Sana, Rimedi naturali
Ultimo aggiornamento:

    Contro la stanchezza e per muscoli sempre in forma, è utile conoscere i cibi che contengono potassio, il minerale essenziale per il nostro organismo, che come il sodio, è presente nel nostro corpo in forma ionica, solubile e quindi disponibile all’assorbimento. Insieme al ferro e al magnesio, è uno dei sali minerali indispensabili e insostituibili, poiché svolge funzioni fisiologiche importanti, come la trasmissione degli impulsi nervosi, il controllo della contrattilità muscolare e della pressione arteriosa.

    È presente in molti alimenti, pertanto sembrerebbe quasi impossibile un deficit di questo prezioso minerale, ma la sua carenza, quando esiste, provoca grandi disagi: stanchezza muscolare, crampi, anoressia, disattenzione, sonnolenza o addirittura aritmia cardiaca. Nel caso in cui, sia necessario integrare nella propria dieta giornaliera questo minerale, è bene conoscere gli alleati naturali che ne presentino un quantitativo maggiore.

    Pomodori secchi ( in generale il succo di pomodoro): sono presenti ben 3427 mg per 100 gr di prodotto ma, c’è da dire che in genere tutti i succhi o conserve a base di pomodoro ne sono ricche. Persino il Ketchup, è uno dei prodotti a più alto contenuto di potassio: circa 5901 mg su 100 di prodotto.
    Soia secca: si cucina proprio come gli altri legumi, essendo anch’essa una leguminosa, anche se rispetto agli altri, ha un valore proteico più alto ed è anche più ricca di lipidi insaturi. Per ogni 100 gr di soia secca, sono contenuti 1740 mg.
    Curcuma: è una spezia di colore giallo-arancio proveniente dall’India, dalle straordinarie proprietà benefiche e curative, tanto da essere tradizionalmente impiegata nella medicina ayurvedica e cinese. In 100 gr di curcuma sono contenuti 2525 mg di potassio,
    Tè in foglie: questa bevanda oltre ad avere calorie pari a zero, non contiene colesterolo ed è ricca di antiossidanti. Conta circa 2160 mg per 100 gr, mentre il tè in polvere, istantaneo, ne contiene addirittura 6040 mg per la stessa quantità.
    Fagioli secchi: che siano borlotti, cannellini o fagioli di spagna, tutti i tipi di fagioli secchi, ma soprattutto quelli bianchi, possono essere considerati i legumi che, più degli altri, contengono altissime percentuali di potassio: 1445 mg in media su 100 gr .
    Patate: bollite, arrosto o in forno, per poter usufruire appieno del loro quantitativo di potassio, pari a 570 mg per 100 gr di alimento, occorrerebbe consumarle con la buccia, pertanto è preferibile comprare quelle biologiche.

    Le patate dolci poi, ne sono ancora più ricche.
    Funghi: spesso non troppo considerati, i funghi soprattutto quelli secchi hanno un notevole quantitativo di potassio, pari a circa 1534 mg per 100 gr di alimento. Quelli bianchi poi, cotti in padella, per la stessa quantità di prodotto ne presentano circa 396 mg.
    Banana: è uno dei frutti , insieme all’avocado, più ricchi di potassio, con un quantitativo pari a 358 mg per 100 gr di prodotto.
    Uva passa: 100 gr di uvetta contiene ben 860 mg di magnesio, pertanto ne è sicuramente un’ottima fonte giornaliera, tra l’altro anche facilmente reperibile. Può essere consumata nella preparazione di dolci, oppure in aggiunta ai cereali per una colazione energetica.
    Asparagi: per il loro alto contenuto di potassio, pari a 202 mg per 100 gr di alimento, gli asparagi rappresentano un ottimo alimento molto utile ai muscoli in generale e ad una buona funzione cardiaca.

    565

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alimentazione SanaRimedi naturali
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI