Chiacchiere di Carnevale vegan: la ricetta

Le chiacchiere di Carnevale vegan si possono realizzare con una ricetta davvero imperdibile. Vi proponiamo il procedimento e una variante.

da , il

    chiacchiere di carnevale vegan

    Le chiacchiere di Carnevale vegan si preparano con una ricetta veloce e davvero gustosa. Chiamate in diversi modi in base al luogo in cui ci troviamo, le chiacchiere costituiscono il dolce più assaggiato nel periodo di Carnevale, ha una forma a strisce, a volte realizzata in modo da creare un vero e proprio nodo. Alla base di questa prelibatezza c’è un impasto di farina, dopo la preparazione le chiacchiere vengono fritte nell’olio oppure cotte al forno. Possono essere anche ricoperte con cioccolato e servite con cioccolato fondente. Le possibilità di personalizzazione di questo dolce sono davvero tante. Vi proponiamo la ricetta classica per realizzare il dolce vegan.

    Gli ingredienti

    ingredienti chiacchiere

    Per preparare una quantità di chiacchiere sufficiente per circa 5 persone ci servono i seguenti ingredienti: 300 grammi di farina integrale, 50 grammi di amido di mais, 8 grammi di lievito naturale, 60 grammi di zucchero di canna, 50 ml di olio di mais, 120 ml di latte di soia, la scorza grattugiata di un limone, 30 ml di succo di mela.

    La prima fase

    prima fase chiacchiere

    Mettiamo insieme tutti gli ingredienti secchi: in una ciotola poniamo la farina integrale, lo zucchero di canna, il lievito naturale, l’amido di mais e la buccia del limone grattugiata. A parte, in un altro contenitore, mettiamo invece tutti gli ingredienti liquidi: l’olio, il latte di soia e il succo di mela. Amalgamiamo insieme gli ingredienti e mescoliamo per bene. Impastiamo per ottenere un composto omogeneo e liscio. Facciamolo riposare per mezz’ora in frigorifero, coperto con una pellicola trasparente.

    La seconda fase

    seconda fase chiacchiere

    Procediamo adesso alla seconda fase della realizzazione del dolce vegan per la ricorrenza di Carnevale. Mettiamo l’impasto su una spianatoia di legno, dividiamolo in due parti. Una parte dovrà rimanere coperta, ma non in frigorifero. L’altra metà dovrà essere stesa sulla spianatoia. Cerchiamo di realizzare una sfoglia molto sottile, per un risultato ancora più gustoso. Tagliamo dei rettangoli e facciamo un piccolo taglio al centro, in modo da rendere più semplice la cottura della pasta. Procediamo anche con la seconda parte dell’impasto. Mettiamo le chiacchiere su una teglia ricoperta di carta da forno e facciamole cuocere per 10 minuti a 180 gradi. Possiamo uscirle dal forno quando la superficie diventerà dorata. Le chiacchiere sono pronte e possono essere gustate quando saranno raffreddate. Le possiamo conservare in una scatola anche per quattro giorni.

    Menu di Carnevale: 8 ricette vegan per la festa

    Chiacchiere fritte allo sciroppo d’acero

    variante chiacchiere

    Vediamo adesso una variante delle chiacchiere, realizzata con lo sciroppo d’acero e lo yogurt di soia. Ci servono, in particolare: 500 grammi di farina integrale, 100 grammi di zucchero di canna, 50 grammi di sciroppo d’acero, 4 cucchiai di vino bianco, 6 cucchiai di yogurt di soia, un limone, olio di semi per friggere, zucchero di canna tritato finemente, un po’ di sale. Mettiamo la farina a fontana e disponiamo all’interno zucchero, olio, yogurt di soia, vino, scorza di limone grattugiata e sale. Lavoriamo l’impasto e lasciamolo riposare per mezz’ora in frigorifero. Poi stendiamolo e facciamo una sfoglia sottile. Ricaviamo tanti rettangoli, praticando dei tagli al centro, e tuffiamoli nell’olio bollente.

    Leggi anche la ricetta delle castagnole vegan