Ceretta araba fai da te: la depilazione naturale facile e veloce

Gambe lisce e perfettamente depilate? Via libera al rimedio fai da te per eccellenza: la ceretta araba! Economica, meno dolorosa rispetto alle cerette tradizionali ed ecologica

da , il

    Come fare una perfetta ceretta araba?

    Mai sentito parlare della ceretta araba fai da te? E’ un rimedio pratico, che si può fare tranquillamente in casa, con ingredienti semplici come limone e zucchero, per ottenere una depilazione a freddo naturale, facile, veloce ed economica. La ceretta araba è non solo poco irritante, ma anche biologica e soprattutto ecologica, perché gli ingredienti possono sciogliersi in acqua o andare nell’organico.

    Si tratta di una depilazione, di origine araba, molto meno dolorosa rispetto a quelle tradizionali, quindi adatta alle zone delicate come l’inguine. I risultati sono ottimi: la pelle rimane subito liscia e i residui possono essere eliminati facilmente con acqua, perché idrosolubili

    La ceretta araba fai da te: come si prepara…

    Ingredienti

    2 ½ limoni succo

    240 gr di zucchero

    acqua qb

    Preparazione:

    La preparazione è semplice, basta usare qualche accortezza soprattutto al fine di ottenere una consistenza giusta del composto, consistenza che dipende da come sono stati riscaldati tutti gli ingredienti.

    Mettete in un pentolino lo zucchero, versate il succo di limone e mescolate continuamente mantenendo un fiamma media. Dopo un po’ vedrete lo zucchero sciogliersi, ma voi continuate e mescolare, aiutandovi con un cucchiaio di acciaio. Non appena il composto è liquido, abbassate la fiamma al minimo: la ceretta deve sobbollire e le bolle devono essere abbastanza grandi, ma non deve gonfiarsi eccessivamente. Vedrete che si formerà una schiumetta, che poi diventerà di un colore dorato. Ora, la vostra attenzione deve essere proprio sulla consistenza, che deve essere densa, e sul colore, che deve essere ambrato e solo in quel momento potete spegnere il fuoco. Se il composto è troppo duro, dovete aggiungere un po’ di limone, se invece il composto è troppo lento aggiungete un minima quantità di acqua. Lasciate raffreddare per un paio di minuti e a questo punto avete due scelte: o lo travasate in un contenitore di vetro, dove può rimanere per circa 6 mesi, e usarla quando volete oppure se dovete usarla subito, mettete il pentolino su un piatto di acqua fredda, per farlo raffreddare ulteriormente. Se decidete di conservarla, ogni volta che vorrete usarla, basterà riscaldare il contenitore a bagnomaria e avrete pronta la vostra ceretta araba. Alcuni usano il miele per ammorbidire, ma non è necessario, altri invece solo un po’ di acqua, per lo più per aggiustare la consistenza del composto, ma in genere bastano solo limone e zucchero.

    ….. e come si usa.

    Prima di passare a usare la ceretta araba è opportuno dare qualche consiglio utile soprattutto per preparare la pelle alla depilazione. Innanzitutto, la ceretta fai da te aderisce meno bene ai peli, rispetto a quella a caldo, pertanto occorre che i peli siano almeno della lunghezza di 5 mm. In più, la pelle deve essere assolutamente pulita, il che non si limita al solo farsi una doccia o il bagno, ma significa che bisogna effettuare un scrub profondo, almeno un paio di volte prima di procedere alla eliminazione dei peli. Il motivo è che una pelle morbida e nutrita è più facilmente depilabile, senza incorrere nel rischio di peli incarniti e fastidiosi arrossamenti. Lo scrub non va mai fatto appena prima della depilazione, ma tre giorni prima della stessa e se volete potete ripeterlo solo tre giorni dopo.

    Ed ora vediamo come si usa questa fantastica ceretta araba: innanzitutto non occorrono le strisce, lo strappo avviene direttamente con la cera. Una volta che la cera è fredda, preparate la zona da depilare passandoci un po’ di borotalco, lavatevi le mani, poi bagnatele con del limone: prendete un po’ di cera ed iniziate a lavorarla. Impastate bene il composto, e con un po’ di pazienza, otterrete una pallina di consistenza elastica. Il movimento che dovete fare è esattamente al contario di quello delle cerette tradizionali: stendete la pasta sulla pelle, in senso contrario al senso di crescita, e strappate subito, seguendo il senso della crescita. La pallina ottenuta può essere utilizzata più volte e andrà buttata solo quando sarà diventata bianca.