CasaClima: la certificazione energetica del futuro

CasaClima: la certificazione energetica del futuro

L'incontro del 22 aprile 2010 con CasaClima, progetto di certificazione energetica per gli edifici, è stato molto interessante

    L’incontro con CasaClima e l’Alto Adige fa parte di quelli destinati a lasciare il segno. Non solo per la bontà e qualità delle argomentazioni, ma anche (e soprattutto) per l’enorme bagaglio di soluzioni ecosostenibili che porta con sè. Non come potrebbe essere un’azienda qualsiasi, volta specialmente al profitto: CasaClima è uno stile di vita. Il suo maggiore esponente è il Dott. Norbert Lantschner, Direttore dell’Agenzia CasaClima dell’Alto Adige, che ha saputo illustrare con estrema chiarezza -e non senza un pizzico d’orgoglio- il progetto. Cercherò di descrivere a voi lettori questo mondo fatto di risparmio energetico, ecosostenibilità e amore per l’ambiente.

    E’ doveroso partire dall’inizio. Ecoo ha incontrato CasaClima a Milano il 22 aprile scorso, nell’ambito dell’evento “Vivere con l’energia sostenibile – il Progetto CasaClima“. In un ambiente intimo e cordiale, il Prof. Lantschner ha illustrato al suo pubblico i punti salienti che fanno di CasaClima il consorzio di certificazione energetica più qualificato, orientato al benessere dell’uomo e dell’ambiente.

    CasaClima prende vita nel 2002 da un’idea del Dott. Lantschner (già attivo nel settore in quegli anni). Si propone principalmente sotto tre profili: certificatore energetico degli edifici, consulente delle aziende costruttrici in tutte le fasi di realizzazione del progetto, ente di formazione ed aggiornamento professionale. Gli ambiti di competenza di CasaClima sono i seguenti: efficienza energetica nel settore edile, efficienza energetica nel settore elettrico, energie rinnovabili, tutela del clima, protezione delle risorse naturali, sviluppo sostenibile nel settore energetico.

    Alla domanda “cosa si intende con una Casa Clima?” si risponde così: una Casa Clima è un edificio dalle elevate prestazioni energetiche, capaci di far risparmiare sui costi di riscaldamento e climatizzazione. Tutto questo, nel totale rispetto del clima e dell’ambiente. Le caratteristiche che compongono una Casa clima sono un’ottima coibentazione, una notevole tenuta all’aria dell’involucro che ne determina un impeccabile isolamento termico (con assenza di ponti termici) e, infine, innovazione impiantistica unica nel suo genere. Senza rinunciare al confort abitativo. Queste caratteristiche identificano un edificio Casaclima; a determinarlo, può esserci solo un apposito certificato energetico con sigillo di qualità e una targa da esposizione.

    Dopo questa doverosa presentazione del progetto, descriveremo i punti principali affrontati dal Dott. Lantschner durante questo incontro. CasaClima prevede 3 classificazioni energetiche: la “classe B” (≤50 kWh/m²y pari a 5 litri/m²), la “classe A” (≤30 kWh/m²y pari a 3 litri/m²) e la “classe oro” (≤10 kWh/m²y pari a 1 litro/m²). la “classe C“, categoria minima prevista dalla provincia di Bolzano, non è di competenza del consorzio. Casaclima non si occupa solo di certificazioni di immobili costruiti da zero, bensì valuta anche le riqualificazioni di immobili (anni 60-70 ecc.). Ad oggi, gli edifici certificati Casaclima sono oltre 3.000. Tra queste strutture ci sono abitazioni civili ma anche hotel, aziende e enti pubblici (tra questi, la Camera di commercio di Bolzano, la quale ad un questionario sulla qualità complessiva degli ambienti lavorativi, ha risposto con giudizio molto positivo nel 93% dei casi).

    Immagini tratte da:
    casapassiva.com
    sicapgrandi.it
    coopabitare.com
    ciessequality.it
    giuseppeborsoi.it

    587

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI