Carnevale 2013: il costume ecologico fai da te da pirata [VIDEO]

Carnevale 2013: il costume ecologico fai da te da pirata [VIDEO]

Per Carnevale 2013 possiamo realizzare degli accattivanti costumi fai da te da pirata e da piratessa

da in Lavoretti Carnevale, Riciclo, Riciclo Creativo, Riciclo creativo per Carnevale, Vivere green
Ultimo aggiornamento:

    carnevale 2013 costume ecologico pirata

    Per il Carnevale 2013 possiamo preparare un costume ecologico fai da te da pirata. Non si tratta di un’operazione difficile. Basta soltanto provvedere al riciclo dei diversi materiali che abbiamo a casa e applicare le nostre capacità creative in modo semplice e divertente. Il risultato consisterà in un travestimento green per la gioia dei nostri bambini o utilizzabile anche da parte degli adulti per una festa all’insegna della sostenibilità ambientale. Ricorrere al riciclaggio è un ottimo comportamento ecocompatibile, per realizzare idee frutto del riuso creativo.

    L’idea del costume da pirata non è affatto da sottovalutare, il risultato finale sarà sicuramente sorprendente. Basta indossare dei pantaloni, una camicia bianca e una bandana rossa, che possiamo tranquillamente rintracciare fra i nostri capi di abbigliamento che usiamo di solito.

    Per il gilet e il cappellino possiamo usare il feltro che ci è rimasto da altri lavoretti. Se poi realizziamo delle maschere fai da te con il cartoncino riciclato, avremo un tocco in più da sfoggiare nelle sfilate.

    La parte più complessa è quella che riguarda la cucitura del gilet, per il resto non dobbiamo fare altro che abbellire il tutto con del filo rosso e dei ricami a nostro piacimento, in base anche alle personali abilità. Ciascuno può mettere a punto il suo vestito in maniera personalizzata. A guadagnarci sarà l’ambiente, visto che non getteremo tra i rifiuti ciò che non ci serve più.

    L’abito del corsaro dei Caraibi si adatta perfettamente ad un ballo in maschera. Per realizzarlo ci servono una camicia, una cintura, un foulard, una mantellina scura, marrone o preferibilmente nera.

    Mettendo insieme tutti questi elementi, ci travestiremo da capitano di vascello, proprio come Jack Sparrow nel famoso film.

    Possiamo completare l’opera con un trucco che comprenda anche pizzetto biforcato e tatuaggi.

    Ricordiamoci inoltre di servirci di un vecchio cappello di cuoio, da alternare alla fascia in testa. Poi completiamo il nostro look con vari accessori, come gli anelli, le pistole e la sciabola. Saremo pronti per vivere le nostre avventure per i mari!

    Il travestimento da piratessa ha l’obiettivo di forgiare una personalità di donna aggressiva e volitiva, per non dire anche spregiudicata e combattiva. Possiamo ispirarci a Mary Read e Anne Bonny. Ma come fare?

    Abbiamo due alternative. La prima consiste nell’indossare un paio di pantaloni neri con degli stivali scuri. Il tutto va completato da un’ampia maglietta arancione legata alla cinta con un fazzoletto a scacchi della tonalità che preferiamo.

    Un’altra possibilità è rappresentata da una gonnellina rossa, da un corpetto nero con i laccetti color porpora e da un cappellino ampio con pizzi e merletti.

    Non faremo altro che riciclare capi ormai dismessi, che magari teniamo accantonati in soffitta o in qualche angolo del nostro armadio. In questo modo saremo sicuri di aver contribuito alla salvaguardia del pianeta, senza eccessi consumistici e non aumentando la quantità di spazzatura che produciamo.

    Guarda anche:

    Lavoretti di Carnevale per bambini: 5 esempi di riciclo creativo [FOTO]
    Riciclo creativo carta: 5 idee veloci da realizzare [FOTO]
    Riciclo creativo cartone: 8 idee da realizzare a casa [FOTO]
    Riciclo creativo cravatte: 3 idee facili e veloci

    Foto di clare_and_ben

    699

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Lavoretti CarnevaleRicicloRiciclo CreativoRiciclo creativo per CarnevaleVivere green
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI